Italia Markets closed

Inps, Tridico: "Nulla da chiarire"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Pasquale Tridico non si dimetterà. Non c'è nulla da chiarire, dice al Corriere della Sera il presidente dell’Inps: "Ha già detto tutto il comunicato della direzione del personale dell'Inps". Sulla decorrenza dell’aumento dello stipendio, da 62 mila a 150 mila euro lordi, "mancano i fatti", dice Tridico, sostenendo che non c'è mai stata retroattività essendo diventato presidente del Consiglio d’amministrazione il 15 aprile scorso. Inoltre, nessuno nell'Inps ha mai disposto il pagamento di arretrati a suo favore.

Chiusa la questione per Tridico, resta “l’approfondimento” sulla vicenda richiesto dal premier Conte, al centro del quale ci sarà il verbale del consiglio di amministrazione Inps del 22 aprile in cui veniva approvata la delibera numero 2 sulla ‘Determinazione degli emolumenti del presidente, del vicepresidente e dei componenti del consiglio di amministrazione’. In ogni caso, a rasserenare Tridico ha contribuito solo la dichiarazione di Di Maio che in tv, a Che tempo che fa , ha detto di non aver perso la fiducia nel presidente dell'Inps. Tuttavia il presidente dell’Inps afferma di “non ho parlato con nessuno”, pur essendo sicuramente rimasto in stretto contatto con la ministra Catalfo”.