Italia markets close in 7 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    21.377,53
    +22,88 (+0,11%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,86 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,14 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    26.153,81
    +218,19 (+0,84%)
     
  • Petrolio

    108,10
    -0,33 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    18.345,11
    -142,94 (-0,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    412,82
    -7,32 (-1,74%)
     
  • Oro

    1.808,50
    +7,00 (+0,39%)
     
  • EUR/USD

    1,0425
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.820,36
    -39,43 (-0,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.452,58
    +4,27 (+0,12%)
     
  • EUR/GBP

    0,8606
    -0,0016 (-0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0004
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3407
    -0,0027 (-0,20%)
     

Inps-Upb, quasi metà percettori 'Quota 100' dipendenti privati

(Adnkronos) - La gestione di liquidazione di "Quota 100" è stata da lavoro dipendente privato per quasi la metà dei casi, da lavoro dipendente pubblico per poco più del 30%, da lavoro autonomo per circa il 20%. Sono alcune evidenze dell'analisi congiunta Inps e Ufficio Parlamentare di bilancio (Upb), "Un bilancio di 'Quota 100' a tre anni dal suo avvio", presentato oggi a Palazzo Wedekind a Roma.

Quasi l’81% dei pensionati con 'Quota 100' vi è transitato direttamente dal lavoro, poco meno del 9% da silente, ovvero soggetti che pur avendo in passato versato contributi non lavoravano né percepivano altre prestazioni, inoltre poco più dell’8% da una condizione di percettore di prestazioni di sostegno al reddito, circa il 2% da prosecutori volontari di contribuzione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli