Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    51.962,51
    +155,71 (+0,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8663
    -0,0020 (-0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,1018
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4981
    -0,0028 (-0,19%)
     

Inter difesa d'acciaio. Conte ha definitivamente alzato il muro

Emiliano Angelucci
·1 minuto per la lettura

Diciamoci la verità. Se la partita di ieri tra Inter e Atalanta fosse finita ai punti come un incontro di boxe, con ogni probabilità la squadra di Gasperini non avrebbe perso. Perché ha creato tanto, ha messo in difficoltà la capolista di questo campionato ed ha giocato il solito gran calcio. Ma sulla sua strada ha incontrato una corazzata difensiva chiamata Inter, che nelle ultime 7 partite ha subito solamente due gol, a fronte di 18 marcature siglate.

La squadra milanese non perde in campionato dal 6 gennaio, dalla sconfitta contro la Sampdoria. Da quel giorno ha conquistato solo vittorie o, al massimo, pareggi. Ma la chiave di volta vincente è risultata essere la difesa. Nella prima parte del campionato, l'Inter ha subito tanti, anzi, troppi gol per una squadra che a inizio stagione puntava a vincere lo scudetto. E Conte ha capito dove, da quel momento in poi, avrebbe dovuto lavorare: sulla compattezza del reparto difensivo.

Ha fatto tornare in auge un giocatore come Milan Skriniar (autore ieri del gol vittoria) che lo scorso anno sembrava un pesce fuor d'acqua in una difesa a tre per lui completamente nuova. Aveva perso la titolarità in favore di Godin e pareva sul punto di essere ceduto in fase di mercato. Invece ora, insieme a Bastoni e De Vrij, forma la difesa più solida del campionato.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.