Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.635,27
    +317,35 (+1,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0112
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3602
    -0,0072 (-0,53%)
     

Inter-Samp 3-0, nerazzurri secondi in campionato

Perisic e un doppio Correa firmano l'inutile ultimo successo a San Siro.

MILANO (ITALPRESS) - L'Inter ci ha creduto per circa un quarto d'ora; poi il primo gol odierno di Olivier Giroud ha spento presto qualsiasi entusiasmo. Il 3-0 del Milan al termine del primo tempo sul campo del Mapei Stadium ha inevitabilmente ribaltato gli umori di San Siro ma la squadra di Inzaghi ha voluto chiudere nel migliore dei modi il campionato: contro la Sampdoria è finita 3-0, grazie alla doppietta di Correa e alla rete di Perisic, un ultimo acuto prima di chiudere una stagione in cui sono arrivate le vittorie in Supercoppa e in Coppa Italia.

I nerazzurri non sono venuti meno ai propri obblighi sin dai primi minuti di gioco, a partire dalla conclusione dalla distanza di Calhanoglu dopo 8'. Nella prima frazione ci ha provato più volte anche Lautaro Martinez, trovando davanti a sé un ottimo Audero. Le reti del match sono arrivate tutte nella ripresa e nel giro di sette minuti: prima Perisic ha aperto le marcature, poi Correa ha messo a segno due reti sfruttando la doppia disattenzione della difesa doriana.

Le tre marcature nel giro di pochissimi minuti hanno permesso ai due allenatori di fare cambi ed esperimenti in vista del prossimo campionato: nei minuti finali anche la Sampdoria ha cercato il gol della consolazione senza però superare Samir Handanovic. Tanti applausi da parte del pubblico nerazzurro, non sono mancati i cori d'incitamento e di ringraziamento nei confronti della squadra e di Simone Inzaghi: le 25 vittorie complessive in 38 giornate, con 84 reti segnate, non sono però bastate per poter vincere il ventesimo titolo ai danni dei rivali cittadini del Milan. Da evidenziare la prova di Ivan Perisic, al suo ottavo gol in serie A: l'esterno croato è stato costretto ad abbandonare il campo per via di una distrazione al gemello mediale della gamba destra: nei prossimi giorni il classe '89 verrà sottoposto ad ulteriori esami.

- foto LivePhotoSport -

(ITALPRESS).

pdm/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli