Italia markets close in 4 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    22.302,24
    +100,80 (+0,45%)
     
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,61
    -0,10 (-0,22%)
     
  • BTC-EUR

    14.170,57
    -241,99 (-1,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    330,15
    -40,36 (-10,89%)
     
  • Oro

    1.810,20
    -1,00 (-0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1920
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.525,04
    +14,10 (+0,40%)
     
  • EUR/GBP

    0,8945
    +0,0029 (+0,33%)
     
  • EUR/CHF

    1,0818
    +0,0021 (+0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,5494
    -0,0008 (-0,05%)
     

Inter sbatte contro il muro M'Gladbach, 2-2 a San Siro

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

L’Inter non va oltre il pareggio per 2-2 a San Siro contro il Borussia Monchengladbach nella prima giornata della fase a gironi di Champions League. Dopo un primo tempo equilibrato al 49’ è Lukaku a sbloccare la gara, al 60’ il pareggio dei tedeschi grazie a un rigore di Bensebaini. Dopo un palo di Lautaro all’84’ arriva il gol dei tedeschi con Hofmann. A evitare il secondo ko consecutivo della squadra di Conte ci pensa Lukaku al 90’.

La prima azione degna di nota arriva al 4’ quando Perisic affonda sulla sinistra e crossa al centro per la testa di Darmian che non trova la porta. Al 12’ punizione dalla lunga distanza per Eriksen, il tiro del danese termina tra le braccia di Sommer. Occasione Inter al 21’ quando Darmian arriva sul fondo e scarica a centro area per Eriksen ma la conclusione viene murata da un difensore.

Alla mezz’ora su corner Lukaku viene anticipato d’un soffio da Lainer al momento della deviazione di testa. Al 40’ occasione per Lukaku, il belga riceve palla da posizione defilata, il diagonale sfila alla destra del portiere uscendo di pochissimo.

Per sbloccare la gara Conte a inizio ripresa inserisce Lautaro al posto di Sanchez. Al 49’ l’Inter passa, Vidal pesca Lautaro che di testa la mette sul secondo palo per l’accorrente D’Ambrosio che dalla linea di fondo la rimette al centro, dopo un tocco di Darmian la sfera arriva sui piedi di Lukaku che sotto porta non sbaglia: 1-0. Poco dopo Eriksen per Darmian murato al momento del tiro.

Al 60’ contatto sospetto in area tra Vidal e Thuram, dopo aver consultato il Var l’arbitro indica il dischetto. Per i tedeschi si incarica della conclusione Bensebaini che realizza grazie a un tiro rasoterra molto angolato su cui non arriva Handanovic. L’Inter non si scoraggia, tiro-cross di Darmian che taglia l’area, Perisic non ci arriva. Ci prova dalla distanza Eriksen, la conclusione dell’ex Tottenham è alta.

Al 74’ pallone tagliato di Kolarov a centro area, D’Ambrosio la tocca ma non trova la porta dall’area piccola. Nell’Inter entrano Brozovic e Bastoni per Eriksen e Perisic. Brivido per la retroguardia nerazzurra all’80’ per una conclusione aerea di Thuram. Un minuto più tardi occasione di Lautaro che anticipa il difensore in marcatura su cross di Darmian e con una giocata al volo colpisce il palo.

All’84’ verticalizzazione del Borussia con palla per Hofmann che scatta sulla linea del fuorigioco e a tu per tu con Handanovic lo beffa con un tocco rasoterra. Nel finale occasione per Darmian, Sommer alza sopra la traversa. E’ il preludio al pari che arriva sul successivo corner, batte Kolarov, Bastoni prolunga per Lukaku che sul secondo palo non sbaglia: 2-2. Nel recupero l'ultima occasione per l'Inter con una punizione dal limite di Kolarov che non trova la porta.

Atalanta domina in Danimarca, poker al Midtjylland