Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,94 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,38 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    29.518,34
    +160,52 (+0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,2136
    -0,0032 (-0,27%)
     
  • BTC-EUR

    45.298,84
    -2.675,85 (-5,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.448,25
    -113,04 (-7,24%)
     
  • HANG SENG

    28.595,66
    -14,99 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     

Intesa Sanpaolo è la favorita di HSBC tra le banche italiane, target price sale a 2,7 euro

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

HSBC conferma buy su Intesa Sanpaolo che indica come il titolo preferito tra quelli bancari di Piazza Affari e lo vede come un proxy per la nuova ondata di investimenti pubblici il governo Draghi dovrebbe innescare. La banca d'affari ritiene inoltre che i depositi, in aumento in Italia a causa della pandemia, saranno reindirizzati verso prodotti di risparmio gestito. Il prezzo obiettivo è stato alzato da 2,5 a 2,7 euro. Il principale catalyst a detta di HSBC resta la visibilità sui dividendi, che dipende dalla decisione della BCE se rimuovere il divieto sui dividendi a settembre 2021. Oltre a quanto potrà essere pagato a maggio (3,57 centesimi), Intesa potrebbe potenzialmente pagare ulteriori 9,9 centesimi se il divieto Bce fosse rimosso a settembre (per un totale di 13,5 centesimi pagabili sugli utili del 2020) e ulteriori 7 centesimi se viene approvato un interim sugli utili 2021. Per un totale di 20,5 centesimi che equivale a un yield del 9%. "Non ci sembra irrealistico per una banca con un profilo di rischio basso (dato il suo notevole derisking NPE del 4° trim. 20), forte posuizione di capitale e redditività superiore dopo aver anticipato una serie di elementi una tantum già nel 2020", argomenta Hsbc.