Italia Markets close in 42 mins

Intesa Sanpaolo corre ancora a Piazza Affari, bene anche Bper in attesa conti 2019

Titta Ferraro

Avvio cauto per Piazza Affari. Il Ftse Mib cede lo 0,18% a 23.791 punti dopo il balzo dell'1,64% della vigilia. Sui mercati continua a tenere banco il coronavirus e il suo possibile impatto sull'economia cinese e globale. le vittime sono arrivate a sfiorare quota 500. Steve Cochrane, responsabile economista dell'area Asia-Pacifico per Moody's, ha fatto notare che gli effetti negativi potrebbero ridurre il Pil cinese del primo trimestre del 2020 dell'1,2%, e quello dell'intero 2020 dello 0,3%.

Sul Ftse Mib spicca anche oggi il rally di Intesa Sanpaolo (+1,59% a 2,39 euro) che ieri ha battuto le attese a livello di utili e ricavi, annunciando un dividendo di 0,192 euro per azione. Per il 2020 atteso un utile in ulteriore espansione.

In corsa oggi anche Bper (+0,57%) che oggi diffonderà i conti 2019.

Tra i segni meno spicca il calo di mezzo punto percentuale di Telecom Italia che ha annunciato la nomina di Federico Rigoni nel ruolo di Chief Revenue Officer, a diretto riporto dell’amministratore delegato Luigi Gubitosi, in sostituzione di Lorenzo Forina.

Scende ancora Ferrari (-0,7%) dopo l'oltre -2% di ieri in scia ai conti 2019 che indicano un utile in calo e sotto le attese del mercato. Il tutto nonostante sia stata rivista al rialzo la guidance per il 2020.