Italia Markets closed

Intesa Sanpaolo festeggia le 120 "Imprese Vincenti" 2019 -2-

Red-Bos

Milano, 17 set. (askanews) - Dagli incontri della giornata finale sono emersi alcuni tratti distintivi delle Imprese Vincenti. Nel 2017 il fatturato delle imprese italiane che operano nei settori delle Imprese Vincenti1 ha segnato un incremento del 5,3%, mentre quello delle Imprese Vincenti è cresciuto del 15%. Sempre nel 2017, l'occupazione delle imprese italiane è aumentata dell'2,7%, sempre a parità di settore, mentre il numero dei dipendenti delle 120 Imprese Vincenti è cresciuto dell'8,7%. Le chiavi di questo successo, secondo una analisi della Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo, sono sostenibilità, internazionalizzazione ed export, persone e competenze, ricambio generazionale.

Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo, ha sottolineato: "Con Imprese Vincenti abbiamo vissuto un'emozionante esperienza di rafforzamento della conoscenza delle nostre imprese e di vicinanza concreta con il territorio. Gli imprenditori si sono presentati alle tappe del roadshow con orgoglio, coinvolgendo i loro clienti, i loro dipendenti, condividendo il loro status di Impresa Vincente quale momento di riconoscimento del loro lavoro. Molte Pmi hanno iniziato a stringere rapporti fra loro, evidenziando come questo programma di valorizzazione possa anche evolvere a fattore di aggregazione e di matching fra aziende di territori e di settori industriali prossimi fra loro. Sollecitare lo spirito imprenditoriale e attivare reti relazionali tra imprese è uno dei nostri obiettivi, perché il ruolo della banca è quello di sostenere il sistema economico ma anche proporre soluzioni che vadano oltre il credito, guardando al futuro del Made in Italy e al suo sviluppo nel mondo".

"Siamo felici - ha commentato Luca Peyrano, Ceo di Elite - di celebrare oggi le 120 aziende protagoniste del primo roadshow di Imprese Vincenti, che hanno saputo distinguersi per l'attenzione a progetti di sostenibilità, internazionalizzazione e ricambio generazionale. Elite da sempre si propone di accelerare la crescita e lo sviluppo delle aziende su tutto il territorio. Siamo orgogliosi di aver contribuito a questo progetto di valorizzazione e supporto alle PMI italiane appartenenti ai settori più rappresentativi del Made in Italy che potranno confrontarsi con il network ELITE e con le migliori best practice internazionali".

"Che cosa ci ha confermato questo viaggio tra le Pmi della nostra penisola?", ha sintetizzato Roberto Prioreschi, managing director di Bain & Company, "Che un modello di piccola e media imprenditoria - è l sua risposta - può essere oggi ancora vincente, ma a condizioni ben precise e in presenza di specifici elementi: l'innovazione, la sostenibilità, il capitale umano, l'internazionalizzazione, la qualità, il rapporto con il territorio. Le virtuosità riconosciute nelle "Imprese Vincenti" possono e devono rappresentare una fonte di ispirazione per tutte le altre "storie" d'impresa italiane: proprio questo è l'obiettivo ultimo del programma, che offre risonanza a chi si è distinto oggi, per divulgare quelli che sono i fattori di successo ad ampio raggio e incentivare la riuscita di domani".

Paolo Cuccia, presidente di Gambero Rosso ha rilevato che "Il Programma Imprese Vincenti ha rafforzato la nostra convinzione dell'unicità delle aziende agroalimentari made in Italy e ci ha permesso di approfondire ulteriormente le esigenze e le necessità delle PMI del settore per poter contribuire allo sviluppo di realtà imprenditoriali di successo. Come Gambero Rosso siamo da sempre impegnati nel supporto per la crescita delle aziende del Food & Beverage. Grazie alle nostre guide individuiamo i produttori eccellenti del made in Italy e li aiutiamo con le nostre attività di promozione e formazione ad affermarsi in Italia e all'estero come leader del mercato. Con questo programma, Intesa Sanpaolo si è confermata hub di riferimento per le migliori imprese del nostro Paese."