Italia markets close in 4 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    22.113,75
    +25,39 (+0,11%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,75
    +0,48 (+0,92%)
     
  • BTC-EUR

    27.336,17
    -153,55 (-0,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    674,59
    -2,31 (-0,34%)
     
  • Oro

    1.863,00
    +6,80 (+0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,2162
    -0,0012 (-0,10%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.597,87
    -4,54 (-0,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,8881
    -0,0010 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    1,0775
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5441
    -0,0058 (-0,37%)
     

Intesa Sanpaolo si rafforza nell’area Asia-Pacifico, filiale a Sydney operativa a inizio 2021

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Intesa Sanpaolo consolida la presenza nell’area Asia-Pacifico con la trasformazione dell’ufficio di rappresentanza di Sydney in filiale operativa. Ricevuta nei giorni scorsi l’autorizzazione delle Autorità locali, la filiale di Sydney sarà pienamente operativa nel primo trimestre del 2021. La filiale di Sydney, sotto la responsabilità di Kevin Salerno, andrà ad affiancarsi alle filiali di Shanghai, Singapore e Tokyo e risponderà all’Hub di Hong Kong - guidato da Alessandro Vitale - che coordina le attività nell’intera regione Asia-Pacifico (APAC) e al quale fanno riferimento anche gli uffici di rappresentanza di Pechino, Ho Chi Minh City, Giacarta, Mumbai e Seul. “L’apertura della filiale di Sydney costituisce un passaggio molto importante nel nostro piano di sviluppo internazionale”, ha dichiarato Mauro Micillo, Responsabile della Divisione IMI Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo, “consentendo di rafforzare in maniera ancor più significativa la presenza di Intesa Sanpaolo nell’area dell’Asia-Pacifico. La nuova filiale ci permetterà di affiancare ancor meglio le imprese italiane nel loro percorso di internazionalizzazione, nonché di intensificare il nostro sostegno ai principali operatori locali e internazionali presenti nel mercato australiano, alla luce degli importanti progetti di potenziamento delle infrastrutture e delle opportunità di sviluppo nell’ambito dei principali settori industriali”. “L’Australia è uno dei mercati internazionali più interessanti per le imprese italiane che da tempo stanno cogliendo questa opportunità, come dimostrano i solidi dati sull’interscambio tra i due paesi”, aggiunge Gianluca Cugno, responsabile della Direzione Internazionale all’interno della Divisione IMI Corporate & Investment Banking, “ed essere l’unica banca italiana presente con una filiale in Australia assume una valenza particolare all’interno della nostra strategia di sviluppo globale.