Italia markets close in 2 hours 2 minutes
  • FTSE MIB

    23.052,92
    -30,63 (-0,13%)
     
  • Dow Jones

    31.391,52
    -143,99 (-0,46%)
     
  • Nasdaq

    13.358,79
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.559,10
    +150,93 (+0,51%)
     
  • Petrolio

    60,81
    +1,06 (+1,77%)
     
  • BTC-EUR

    42.259,56
    +1.340,14 (+3,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.016,44
    +28,34 (+2,87%)
     
  • Oro

    1.707,50
    -26,10 (-1,51%)
     
  • EUR/USD

    1,2058
    -0,0029 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.870,29
    -31,53 (-0,81%)
     
  • HANG SENG

    29.880,42
    +784,56 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.710,09
    +2,37 (+0,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8639
    -0,0018 (-0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,1064
    +0,0007 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,5243
    -0,0028 (-0,18%)
     

Intesa Sp: 3,3 mld utile netto contabile 2020, 694 mln dividendi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 feb. (askanews) - Il gruppo Intesa Sanpaolo, guidato da Carlo Messina, ha chiuso l'esercizio 2020 con un utile netto contabile a 3,277 miliardi. Il cda proporrà la distribuzione di dividendi cash per 694 milioni di euro complessivi, "pari al massimo consentito dalla raccomandazione della Bce", come riporta il comunicato sui conti. Il dividendo unitario proposto è di 3,57 centesimi di euro per azione.

Escludendo le componenti relative all'acquisizione di Ubi Banca, costituite dagli effetti economici dell'allocazione dei costi di acquisizione (incluso goodwill negativo) e dagli oneri di integrazione, e l'impatto contabile del connesso impairment del goodwill della divisione banca dei territori l'utile netto si attesta a 3,505 milardi.

Escludendo anche i 5 mesi di apporto di Ubi Banca, l'utile netto risulta pari a 3,083 miliardi, "che supera l'obiettivo di circa 3 miliardi di utile netto minimo per il 2020. Escludendo anche 2,164 miliardi di rettifiche di valore su crediti per futuri impatti da Covid 19, dettaglia la banca, l'utile netto sarebbe pari a 4,539 miliardi (+9% circa rispetto al 2019).

Intesa Sanpaolo sottolinea poi l'elevata patrimonializzazione, "largamente superiore ai requisiti normativi": il Cet1 ratio pro-forma a regime è al 15,4% deducendo dal capitale i dividendi proposti per il 2020, al 16,9% se si esclude l'acquisizione di Ubi Banca, al 15,9% se si include l'acquisizione di Ubi Banca ma si escludono le attività del ramo d'azienda da cedere a Bper.