Italia Markets closed

Intesa Sp: accordo con Nexi, cede ramo acquiring ed entra... -2-

Red/Rar

Milano, 19 dic. (askanews) - Grazie all'operazione, Nexi consolida il suo posizionamento nel mondo dei servizi per gli esercenti attraverso un incremento della scala operativa delle attività di merchant acquiring, a fronte di una maggiore diversificazione dei ricavi, e con la conseguente possibilità di guidare ed accelerare l'innovazione sui clienti. Nexi rafforza il suo ruolo di PayTech, leader indipendente nello sviluppo dei pagamenti digitali in Italia in partnership con le banche.

Nel dettaglio, spiega Nexi, l'acquisizione, il cui closing è previsto entro l'estate 2020, ha ad oggetto il ramo d'azienda merchant acquiring di Intesa costituito da circa 180mila esercenti che hanno generato in un anno, da ottobre 2018 a settembre 2019, un volume di transazioni complessivo di 66,2 miliardi circa. Il corrispettivo pagato sarà pari a un miliardo. L'operazione, spiega Nexi, genererà nel 2020 un aumento dell'ebitda di gruppo atteso di circa 95 milioni e un aumento high teens del cash Eps a partire dal 2020. Verrà finanziata interamente tramite ricorso a indebitamento finanziario, portando il rapporto net debt/ebitda atteso a circa 3,4x a fine del 2020, in linea con il range annunciato dal gruppo in sede di Ipo. Resta confermato l'obiettivo di riduzione di tale rapporto a 2,0x-2,5x, nel medio lungo termine.

"L'accordo con Intesa Sanpaolo rappresenta un altro importante passaggio nello sviluppo della strategia di Nexi che si conferma un partner chiave per il sistema bancario nello sviluppo dei pagamenti digitali come leva di modernizzazione del nostro Paese", ha commentato Paolo Bertoluzzo, amministratore delegato di Nexi, "l'ingresso di Intesa nel capitale di Nexi è per noi un ulteriore segnale di fiducia nelle prospettive di sviluppo della Società e nella sua missione di essere la PayTech, partner indipendente, delle banche italiane".