Italia markets close in 1 hour 53 minutes
  • FTSE MIB

    23.024,07
    -59,48 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    31.463,57
    +72,05 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    13.317,91
    -40,87 (-0,31%)
     
  • Nikkei 225

    29.559,10
    +150,93 (+0,51%)
     
  • Petrolio

    60,78
    +1,03 (+1,72%)
     
  • BTC-EUR

    42.399,70
    +1.465,38 (+3,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.020,93
    +32,83 (+3,32%)
     
  • Oro

    1.712,00
    -21,60 (-1,25%)
     
  • EUR/USD

    1,2060
    -0,0028 (-0,23%)
     
  • S&P 500

    3.867,69
    -2,60 (-0,07%)
     
  • HANG SENG

    29.880,42
    +784,56 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.706,80
    -0,92 (-0,02%)
     
  • EUR/GBP

    0,8633
    -0,0024 (-0,27%)
     
  • EUR/CHF

    1,1062
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,5241
    -0,0030 (-0,20%)
     

Intesa Sp: poli tecnologici Lazio, export terzo trimestre -6,3%

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 gen. (askanews) - L'export dei poli tecnologici del Lazio ha avuto un calo del 6,3% nel terzo trimestre del 2020 rispetto allo stesso periodo dell'anno prima. Lo rileva il Monitor dei poli tecnologici laziali realizzato dalla direzione Studi e ricerche di Intesa Sanpaolo, secondo cui nei primi nove mesi la flessione è stata del 15,9%, "sintesi di un risultato negativo in tutti i cluster monitorati".

"Si tratta - secondo il centro studi - di una contrazione più intensa di quella osservata per l'export del settore manifatturiero, che ha chiuso il terzo trimestre in sostanziale stabilità (-0,1%) dopo la forte frenata dei mesi primaverili in concomitanza con la chiusura della maggioranza delle attività produttive (-27,8%)".

Nel terzo trimestre il polo farmaceutico laziale ha segnato un -4% portando la contrazione dei primi nove mesi a -14,7%. La performance è stata condizionata soprattutto dalla "decelerazione degli scambi con gli Stati Uniti mentre è tornato a crescere l'export verso il Belgio, primo sbocco commerciale". Le esportazioni del polo farmaceutico laziale "rappresentano circa il 30% delle esportazioni dei poli tecnologici italiani e circa la metà dell'export manifatturiero regionale".

In prospettiva i flussi di import ed export del polo farmaceutico "potrebbero essere condizionati anche dalle scelte produttive e commerciali che adotterà uno dei principali player produttori di vaccini anti-Covid, presente sul territorio, nonchè dalla possibilità che anche altre aziende concluderanno, con successo, la sperimentazione sul vaccino".

Il polo Ict romano "ha chiuso il trimestre con un calo tendenziale del 6,8% portando la variazione delle esportazioni nei primi nove mesi a -9,8%. L'export si attesta così su valori pari a oltre 500 milioni di euro, posizionandosi al terzo posto tra i poli Ict monitorati dopo Milano e Trieste". Anche il polo aerospaziale ha chiuso in calo: nel terzo trimestre è proseguito il trend negativo dell'export, dopo il balzo del 2019.