Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    47.307,78
    -5.126,56 (-9,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Invesco: ecco come cogliere le opportunità della crescita cinese

Leo Campagna
·3 minuto per la lettura
Invesco: ecco come cogliere le opportunità della crescita cinese
Invesco: ecco come cogliere le opportunità della crescita cinese

Le gemme nascoste in Cina sono da ricercare, secondo Justin Leverenz (Invesco), in molteplici società di svariati settori, tra cui ristoranti, assicurazioni, hotel, sanità, bevande, e-commerce, fintech e logistica

La crescita impetuosa dell’economia cinese ha prodotto un ampio universo di interessanti opportunità d'investimento. Un contesto che ha favorito una certa effervescenza anche sui listini finanziari del Paese, con il rischio che possa sfociare in una bolla di mercato. “In quest’ottica, è opportuno analizzare il valore aggiunto di un approccio attivo in questi mercati, capace di separare l'illusione dalla realtà in modo da poter generare performance durevoli nel lungo periodo”, sottolinea Justin Leverenz, CIO Developing Markets Equities e Senior Portfolio Manager Invesco New York.

LA CINA, L’UNICA REGIONE IN CRESCITA NEL 2020

Nel 2020 la gestione tempestiva della crisi sanitaria da parte di Pechino, che ha permesso al colosso asiatico di diventare praticamente l'unica regione in crescita, ha attratto molti investitori verso l’azionario Cina. Ad essere premiati sono stati soprattutto i player cinesi più in vista e di successo, in segmenti come e-commerce, fintech, consegna di prodotti alimentari e sviluppo farmaceutico. “Investire in Cina nel lungo periodo è tuttavia complesso e richiede la valutazione del contesto storico nonché la comprensione delle circostanze politiche, delle risultanti economiche e del mercato azionario del paese”, fa sapere Leverenz.

LA BORSA DI SHANGHAI SENZA RENDIMENTI POSITIVI NEL DECENNIO

È innegabile che una combinazione di riforme strutturali efficaci, di elevati livelli di investimento, di una urbanizzazione sostenuta e di una migliore allocazione dei capitali possa supportare una crescita reale composta nei prossimi anni. Tuttavia, sebbene questo rappresenti uno scenario ideale per le azioni, non è certo che si trasformi in rialzi di Borsa. Basti pensare che, pur vantando un significativo incremento del PIL negli ultimi dieci anni, la Borsa di Shanghai, la principale della Cina, non ha generato rendimenti positivi per l'intero decennio conclusosi nel 2019.

INCLUSIONE DELLE A-SHARES NEGLI INDICI MSCI

Tra le ragioni di questa deludente performance figurano sia la base di investitori retail, che hanno trattato la Borsa come un casinò, e sia una prevalenza di grandi imprese a partecipazione statale con politiche di corporate governance poco inclini a premiare gli interessi degli azionisti di minoranza. Negli ultimi anni, tuttavia, l'inclusione delle A-shares cinesi negli indici MSCI e l'apertura delle piattaforme Hong Kong Stock Connect, hanno accelerato la diffusione dei titoli azionari cinesi nei portafogli internazionali. Inoltre, molte aziende cinesi di alta qualità si sono quotate, preferendo i listini della Cina continentale e di Hong Kong.

APPROFITTARE DELLE OPZIONI FUTURE

Si sono venute a creare solide possibilità per elevare la qualità delle società quotate e incrementare le opportunità di investimento per gli investitori attivi. “La nostra attenzione è rivolta alle aziende posizionate meglio per prosperare, caratterizzate da servizi unici, vantaggi competitivi sostenibili e solide governance. Società che, inoltre, disporranno di flussi di cassa e bilanci in grado di sostenere l'investimento nel contesto attuale e di approfittare delle opzioni future”, riferisce il manager di Invesco.

UN APPROCCIO MULTIDIMENSIONALE E DIVERSIFICATO

Secondo Leverenz alla luce delle valutazioni attuali raggiunte dai titoli che hanno cavalcato al meglio l’opportunità creata dall'emergenza Covid nel 2020 e da inizio anno, il valore nascosto è ora soprattutto da ricercare in altre molteplici società cinesi di svariati settori, tra cui ristoranti, assicurazioni, hotel, sanità, bevande, e-commerce, fintech e logistica. “Per individuarle, i nostri investimenti nelle società di questi settori non sono basati su un approccio tematico, bensì su una rigorosa ricerca bottom-up sui singoli titoli, ponendo l'enfasi sull'identificazione di imprese di alta qualità con valutazioni a livelli adeguati: aziende target che si candidano a rappresentare ottimi investimenti sul lungo periodo”, rivela CIO Developing Markets Equities e Senior Portfolio Manager di Invesco che promuove un approccio multidimensionale e diversificato per cogliere la crescita cinese e le opportunità di investimento sui mercati emergenti.