Italia Markets open in 7 hrs 20 mins

Investire nel piombo conviene per il 2020?

Federica Pace
 

Investire nel piombo conviene per il 2020? Il piombo è un metallo denso, tenero e malleabile, ma estremamente velenoso, che tende ad assumere una colorazione azzurrognola appena tagliato e un grigio più scuro quando viene esposto all'aria.

Scopriamo in questa guida di Trend Online se per l’anno 2020 conviene investire nel piombo.

Investire nel piombo: Produzione, Usi e Stock

Il suo nome deriva dal latino “plumbum” significa nero e il suo simbolo è rappresentato dalle lettere Pb.

Il piombo è molto utilizzato soprattutto nelle batterie di autotrazione, nell'edilizia, ma anche nella produzione di proiettili per armi da fuoco ed è considerato il componente essenziale nella saldatura.

Negli anni passati costituiva anche l'ingrediente principale della benzina, ma è stato presto eliminato per la sua elevata tossicità.

Molte sono le conseguenze negative che il piombo causa al sistema nervoso come, ad esempio, malattie al cervello e al sangue.

Disponibile già dai tempi degli antichi Egizi, oggi questo materiale è più facile da reperire e si trova insieme allo zinco, all'argento e al rame.

La produzione del piombo non subisce battute di arresto: è sempre in costante aumento soprattutto in Cina, Australia, Messico, Canada e Stati Uniti.

Le scorte potrebbe finire e si stima che tra circa 40 anni si esauriranno.

Investire nel piombo 2020: conviene?

Il piombo è una delle migliori materie prime su cui investire i propri risparmi anche per il 2020.

Come dimostrano i dati forniti in tempo reale sul suo valore, il prezzo del piombo non subisce mai grandi oscillazioni, ma si aggira in maniera piuttosto stabile tra i 2100 e i 2200 dollari .

Naturalmente nel corso del tempo potrà subire delle eventuali variazioni molto contenute.

Solo nel 2007 il piombo era riuscito ad arrivare alla quotazione di circa 3.890 dollari a tonnellata, un record davvero impressionante.

Quotazione piombo: cosa influisce sul trend?

I maggiori fattori che influenzano il prezzo del piombo sono gli accordi instaurati tra compratori e venditori e l'eventuale disponibilità futura, ma incide in maniera più specifica il livello di produzione delle case automobilistiche.

Il piombo viene molto utilizzato nella produzione delle vetture: più questo settore cresce più il trend del piombo è “rialzista”.

Ad oggi i grafici mettono in luce il fatto che se si vuole investire su questa materia prima, conviene acquistarla usata.

Il mezzo più rapido e sicuro per investire sul piombo sono senza ombra di dubbio i Futures e gli ETF.

Si tratta nello specifico di strumenti capaci di inglobare più asset e di riprodurre il prezzo del piombo anche nei contratti per gli anni successivi.

Occorre investire sui titoli azionari delle società quotate in borsa : Glencore Xstrata PLC con sede in Svizzera, BHP Billiton Ltd in Australia e Vedanta Resources PLC a Londra.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online