Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    34.580,52
    +262,41 (+0,76%)
     
  • Dow Jones

    40.000,90
    +247,15 (+0,62%)
     
  • Nasdaq

    18.398,45
    +115,04 (+0,63%)
     
  • Nikkei 225

    41.190,68
    -1.033,34 (-2,45%)
     
  • Petrolio

    82,18
    -0,44 (-0,53%)
     
  • Bitcoin EUR

    54.971,45
    +2.014,15 (+3,80%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.241,53
    +42,96 (+3,59%)
     
  • Oro

    2.416,00
    -5,90 (-0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,0910
    +0,0040 (+0,37%)
     
  • S&P 500

    5.615,35
    +30,81 (+0,55%)
     
  • HANG SENG

    18.293,38
    +461,05 (+2,59%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.043,02
    +66,89 (+1,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8397
    -0,0016 (-0,19%)
     
  • EUR/CHF

    0,9751
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4863
    +0,0051 (+0,34%)
     

Investitori temono ritardi in dati Usa per incombente shutdown governo

I trader lavorano al NYSE a New York

NEW YORK (Reuters) - Ritardi nella pubblicazione di dati economici cruciali potrebbero innescare volatilità nei mercati finanziari nel caso in cui lo shutdown del governo statunitense dovesse concretizzarsi questo weekend e protrarsi per settimane, costringendo gli investitori a utilizzare fonti di dati alternative per determinare la traiettoria dell'economia.

Washington si avvicina al quarto shutdown parziale del governo statunitense in dieci anni, se al Congresso non riusciranno a trovare un accordo sui livelli di finanziamento per l'esercizio fiscale che inizia il 1° ottobre.

Uno shutdown interromperebbe le attività governative, compresa la pubblicazione di importanti dati economici statunitensi, come quelli attentamente monitorati su occupazione e inflazione, in grado di muovere i mercati azionari e obbligazionari a livello globale.

"Se la pubblicazione dei dati governativi dovesse essere sospesa, questo aumenterà la volatilità e diminuirà la visibilità, in un momento in cui fare previsioni è già difficile", ha detto Clifton Hill, macro portfolio manager globale di Acadian Asset Management.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

"I mercati 'si muoveranno ancora più alla cieca' e questo incrementerà l'incertezza sulle decisioni della Federal Reserve Bank in materia di tassi nei prossimi tre-sei mesi".

Secondo Hill, gli investitori dovranno formulare ipotesi sulla base di sondaggi e dati economici non governativi disponibili.

Tra i principali dati governativi in uscita nelle prossime due settimane ci sono le richieste di sussidi, la disoccupazione e l'inflazione, che influenzano la politica monetaria.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)