Italia markets open in 5 hours 50 minutes
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.562,67
    +229,15 (+0,81%)
     
  • EUR/USD

    1,1422
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    37.016,11
    -885,16 (-2,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.017,27
    -8,46 (-0,82%)
     
  • HANG SENG

    24.318,72
    +100,69 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     

IR Top ceo sentiment 2022: risale la fiducia a.d, 97% stima crescita ricavi nel 2022

·2 minuto per la lettura

Risale la fiducia dei ceo sull'Euronext Growth Milan. Su un campione di 73 società (42% del mercato di Borsa Italiana dedicato alle Pmi), il 97% stima una crescita dei ricavi nel 2022; i settori verso i quali emergono le maggiori potenzialità di investimento sono rappresentati dalla tecnologia (19%), servizi (17%), energetico e fonti rinnovabili (11%). E' questa una delle evidenze che emerge dalla prima survey sulle prospettive per il 2022 dei ceo delle società quotate su Euronext Growth Milan, presentata oggi da IR Top Consulting. "Le Pmi quotate su EGM prevedono una crescita dei ricavi nel 2022 e una crescita delle assunzioni per l’84%, dimostrando grande capacità di resilienza rispetto allo scenario post-pandemico - commenta Anna Lambiase, ceo di IR Top Consulting -. Emerge una rinnovata fiducia sostenuta dalla quasi totalità degli amministratori delegati interpellati. Ancora una volta sono gli ESG a essere considerati un fattore determinante: il 60% dei ceo li ritiene importanti per lo sviluppo e la crescita delle aziende e il 36% fondamentali. La fiducia dei ceo riguarda anche l’Italia come Paese prioritario per il proprio business, con il 16%, superando Usa, Spagna e Francia". Sulle prospettive dell'economia mondiale nei prossimi mesi, il 40% delle Pmi ritiene che le aree più importanti su cui investire nel futuro siano quelle dell'innovazione, della sostenibilità e dell’internazionalizzazione. Dalla ricerca emerge inoltre che il 74% delle società nutre aspettative positive sull'andamento del proprio business, mentre l’80% confida che nei prossimi mesi un maggior numero di investitori possa essere interessato a puntare sul rispettivo titolo azionario. Positiva anche l’aspettativa sulle opportunità di lavoro; l'84% degli amministratori delegati delle società intervistate prevede un incremento delle assunzioni per lo sviluppo del proprio business. Il 28% dei ceo ritiene che le operazioni di M&A siano le più significative al fine di supportare la crescita del proprio business, a differenza del 21% che considera la crescita organica come il vero asset di sviluppo. Sulle prospettive future resta la variabile Covid-19: la percezione che gli effetti della pandemia potrebbero protrarsi nei mesi a venire riguarda il 71% dei ceo intervistati che ritiene, infatti, che gli impatti andranno monitorati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli