Italia Markets close in 37 mins

IR TOP CONSULTING: Italia primo hub finanziario europeo per numero di quotazioni

Alessandra Caparello

“Con 31 IPO e 182 ml di Euro di raccolta nel 2019, AIM Italia si dimostra il primo hub finanziario europeo per numero di quotazioni tra i mercati non regolamentati, secondo solo al mercato UK, in netta controtendenza rispetto al resto d’Europa; un segnale di forte fiducia delle PMI italiane e degli investitori istituzionali, nonostante i recenti eventi”. Così Anna Lambiase, fondatore e CEO, IR Top Consulting a margine della VI Edizione di “AIM INVESTOR DAY”, organizzato da IR Top Consulting, boutique finanziaria leader in Italia nell’Advisory per gli Equity Capital Markets, in collaborazione con Borsa Italiana e PMI Capita, evento annuale dedicato al confronto tra Società AIM e Investitori Istituzionali ha visto la presenza di circa 150 investitori qualificati operanti sul mercato italiano e internazionale (banche, fondi di investimento, family office).

Nel dettaglio l’analisi mette in luce come il mercato italiano rappresenti, con complessivamente 36 ammissioni di cui 31 su AIM e 5 su MTA, il secondo mercato dopo UK, con una quota del 20% a livello Europeo. In particolare AIM Italia è il primo mercato non regolamentato come numero di IPO in Europa. Il mercato AIM, che ha registrato negli ultimi anni il maggior numero di collocamenti, conta complessivamente 133 società con un giro d’affari nel 2018 pari a 6,3 miliardi di euro, una capitalizzazione di 6,8 miliardi di euro e una raccolta di capitali in IPO pari a 3,8 miliardi di euro, di cui, in media, il 93% proveniente da nuova emissione di titoli. La raccolta è pari a 4,5 miliardi di euro includendo le operazioni sul secondario.

Inoltre nel 2019 il mercato azionario delle PMI conta 31 ammissioni, di cui 27 nuove IPO e 4 ammissioni post business Combination, in linea con il 2018 (26 IPO e 5 ammissioni). La capitalizzazione totale delle 27 nuove società è pari a 1,1 miliardi di euro. I collocamenti si sono concentrati tra giugno e luglio. In particolare, sono approdate sul listino dedicato alla crescita delle PMI: UCapital24, Matica Fintec, Arterra Bioscience, Cyberoo, Websolute, Copernico SIM, Iervolino Entertainment, Confinvest, Farmaè, Radici Pietro Industries&Brands, Friulchem, CleanBnB, Shedir Pharma Group, Pattern, Marzocchi Pompe, Relatech, Officina Stellare, Gibus, Eles, Sirio, AMM, CrowdFundMe, SEIF, Gear1, MAPS, Neosperience, Ilpra. Inoltre, sono state ammesse 4 società a seguito della fusione con SPAC precedentemente quotate su AIM: Salcef Group, SICIT, Antares Vision e Comer Industries.