Italia Markets close in 1 hr 1 min

##Iran, rapido calmieramento mercati dopo attacco, a WS nuovi record

Voz

Roma, 8 gen. (askanews) - Sono rapidamente rientrate le tensioni di mercato che si erano innescate la notte passata, dopo la rappresaglia dell'Iran contro gli Usa mediante lanci di missili contro basi in Iraq. Un attacco che non ha causato vittime e, ad oggi, controrappresaglie statunitensi la cui prospettiva, stanotte, faceva temere uno scenario di escalation che aveva alimentato molta della tensione di mercato.

In un messaggio alla nazione, invece, il presidente Usa Donald Trump ha rilanciato la retorica contro Teheran, ma concretamente ha unicamente annunciato nuove sanzioni economiche. Intanto alcuni analisti hanno fatto notare come l'intervento dell'Iran, in risposta al raid Usa che ha soppresso il comandante militare iraniano Qasem Soleimani, non ha preso di mira impianti o sistemi petroliferi.

E così uno dei calmieramenti più evidenti è stato proprio quello sul mercato del petrolio. Il barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord, che era balzato nella notte fino a 71,75 dollari, sui massimi da tre mesi, nel pomeriggio cala pesantemente a 66,02 dollari. Il West Texas Intermediate che era schizzato fino a 65,65 dollari cala invece a quota 60,27 dollari.(Segue)