Italia Markets close in 3 hrs 35 mins

##Iran, rapido calmieramento mercati dopo attacco, a WS nuovi record -2-

Voz

Roma, 8 gen. (askanews) - Dinamiche simili sull'oro, il bene rifugio per eccellenza che stanotte, con un picco a 1.613 dollari ha toccato i massimi dal 2013. In questo caso le quotazioni oltre alla congiuntura geopolitica riflettono anche fattori macreoeconomici sulla domanda legati alle precedenti tensioni dei mercato, agli acquisti delle banche centrali dei Paesi emergenti e alla situazione di incertezza sull'economia globale. Ad ogni modo nel pomeriggio l'oncia d'oro cade a 1.565 dollari.

L'azionario in Europa ha chiuso la seduta con moderati rialzi, salvo Londra con un meno 0,06 per cento. A Milano il Ftse-Mib ha chiuso le contrattazioni al più 0,46 per cento. Più decisi i rialzi oltre Atlantico, dopo l'intervento di Trump con gli indici che segnano nuovi massimi, il Dow Jones si attesta al più 0,66 per cento, lo S&P 500 al più 0,69 per cento e il Nasdaq guadagna lo 0,72 per cento.