Italia Markets close in 2 hrs 8 mins

Iren, piano al 2024 vede Ebitda sopra 1 mld, con vendita Olt punta a "M&A" rilevante

MILANO (Reuters) - Iren punta a un Ebitda di 1,07 miliardi di euro al 2024, in crescita di 200 milioni rispetto al 2018, e a un utile netto di circa 300 milioni. Il dividendo 2019 sale del 10%.

E' quanto prevede l'aggiornamento del piano industriale della multitutility al 2024 che i vertici presenteranno agli analisti nel corso della mattina a Milano.

Grazie alla cessione della quota del 49,07% del rigassificatore Olt a Snam, con un incasso netto al closing stimato intorno a 345 milioni, "il gruppo si appresta a cogliere opportunità di sviluppo anche di dimensioni rilevanti, grazie al miglioramento della qualità della posizione finanziaria netta", spiega la società. Il riferimento è alle opportunità di "M&A" e, quindi, alla crescita esterna, come la potenziale acquisizione degli asset di Sorgenia, messi in vendita dalle banche azioniste.

Il dividendo per quest'anno è atteso a 9,2 centesimi di euro per azione, in crescita del 10% annuo rispetto al 2018 ed è visto salire del 10% annuo in arco piano fino a raggiungere quota 14,9 centesimi nel 2024.

Gli investimenti complessivi del piano ammonteranno a 3,3 miliardi, in salita del 10% rispetto al precedente piano. Due terzi degli investimenti previsti, pari a 2 miliardi, sono orientati ai settori regolati.

La crescita organica è attesa a 200 milioni, sostenuta in particolare da investimenti nelle reti.

A Piazza Affari il titolo dopo un avvio brillante sta ripiegando e intorno alle 9,50 è praticamente piatto a 2,632 euro. "Il piano è parso costruttivo e sopra le attese e compatibile. Il titolo era salito nei giorni scorsi e quindi aveva già anticipato il rialzo", osserva un broker.


(Giancarlo Navach)


Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia







Iren vede un Ebitda a 1,07 miliardi al 2024, in crescita di 200 milioni rispetto al 2018, e un utile netto di circa 300 milioni.

Lo rende noto l'utility, che ha presentato stamane il suo nuovo piano industriale 2019-2024.

Il dividendo 2019 è stimato a 9,2 centesimi euro per azione e in crescita del 10% annuo nell'arco del piano: gli investimenti complessivi del piano ammonteranno a 3,3 miliardi (+300 milioni rispetto al piano precedente).

Per una lettura integrale del comunicato fare doppio click su: [nBIA7FnjL2]