Italia markets close in 2 hours 48 minutes
  • FTSE MIB

    22.098,41
    +396,62 (+1,83%)
     
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,59
    +638,22 (+2,50%)
     
  • Petrolio

    43,56
    +0,50 (+1,16%)
     
  • BTC-EUR

    16.180,65
    +599,52 (+3,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    379,04
    +17,61 (+4,87%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -35,70 (-1,94%)
     
  • EUR/USD

    1,1878
    +0,0032 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     
  • HANG SENG

    26.588,20
    +102,00 (+0,39%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.506,01
    +42,97 (+1,24%)
     
  • EUR/GBP

    0,8904
    +0,0019 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0829
    +0,0029 (+0,27%)
     
  • EUR/CAD

    1,5518
    +0,0032 (+0,21%)
     

Ironia sul terremoto di Amatrice: Charlie Hebdo se la cava

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
FILE - In this Wednesday, Aug. 24, 2016 file photo, an aerial photo shows the damaged buildings in the town of Amatrice, central Italy, after an earthquake. The Italian town of Amatrice, hardest hit by an earthquake last month, has filed Monday, Sept. 12, 2016, a criminal complaint denouncing French satirical weekly Charlie Hebdo for a cartoon depicting victims in layers of lasagna. (AP Photo/Gregorio Borgia, File)
Amatrice dopo il sisma del 2016 (AP Photo/Gregorio Borgia, File)

La denuncia presentata dalla città di Amatrice contro il settimanale satirico francese Charlie Hebdo dopo il terremoto del 2016 in Italia è stata giudicata "irricevibile" dal tribunale di Parigi.

GUARDA ANCHE: Parigi: attacco di fronte ad ex sede Charlie Hebdo

Due le vignette pubblicate dal giornale francese che avevano scatenato l'indignazione del Comune laziale e dell'allora sindaco Sergio Pirozzi, innescato proteste sui social e suscitato condanne da parte di diversi esponenti politici. Nella prima, "Sisma all'italiana", si vedevano tre vittime del terremoto definite come "penne al pomodoro", "penne gratinate" e "lasagne", tutti feriti o sepolti dalle macerie. La seconda vignetta, qualche giorno dopo in seguito alle proteste giunte dall'Italia, mostrava una vittima agonizzante sotto le macerie, che dice "Italiani, non è Charlie Hebdo che costruisce le vostre case, è la mafia!".

GUARDA ANCHE: Charlie Hebdo, vignetta satirica sul rogo di Notre Dame come fatto per Genova e Amatrice

Amatrice, la città più colpita dal terremoto del 24 agosto 2016, aveva denunciato Charlie per diffamazione e offese. Il legale incaricato aveva parlato di "un oltraggio macabro, insensato e inconcepibile". Il giornale, duramente colpito dall'attentato jihadista del 2015, si è sempre difeso invocando la libertà di satira e di espressione. Il direttore di Charlie, Riss, aveva commentato: "La morte è sempre un tabù, qualche volta bisogna anche trasgredirlo. Per noi è un disegno di humour nero come ne abbiamo sempre fatti, niente di particolare".

GUARD ANCHE: Terremoto nel centro Italia: migliaia di sfollati, una ventina di feriti e interi paesi finiti in polvere