Italia Markets closed
  • FTSE MIB

    17.943,11
    +70,83 (+0,40%)
     
  • Dow Jones

    26.501,60
    -157,51 (-0,59%)
     
  • Nasdaq

    10.911,59
    -274,00 (-2,45%)
     
  • Nikkei 225

    22.977,13
    -354,81 (-1,52%)
     
  • Petrolio

    35,72
    -0,45 (-1,24%)
     
  • BTC-EUR

    11.551,96
    -41,10 (-0,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    265,42
    +1,78 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.878,80
    +10,80 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1650
    -0,0029 (-0,2446%)
     
  • S&P 500

    3.269,96
    -40,15 (-1,21%)
     
  • HANG SENG

    24.107,42
    -479,18 (-1,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    2.958,21
    -1,82 (-0,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8992
    -0,0040 (-0,44%)
     
  • EUR/CHF

    1,0677
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5510
    -0,0039 (-0,25%)
     

Busta paga e assegno unico, novità in arrivo

webinfo@adnkronos.com
·2 minuti per la lettura

Taglio delle tasse sul lavoro, semplificazione Irpef, assegno unico per la famiglia e pagamenti digitali: sono queste alcune delle misure nel cantiere del governo per un sistema più semplice ed equo.

LAVORO - In cima alla lista delle priorità la conferma del taglio del cuneo fiscale ai redditi fino a 40mila: introdotto a luglio, servono 3 miliardi circa per garantire il rifinanziamento per tutto il 2021. Per alleggerire le tasse in busta paga e dare una sterzata al mercato del lavoro in chiave post-Covid è allo studio una decontribuzione triennale sui nuovi contratti e si punta a prolungare il taglio contributivo del 30% al Sud.

RIFORMA IRPEF - Accanto al taglio del cuneo il governo intende mettere mani ad una riforma dell'Irpef in chiave di semplificazione ed equità alleggerendo l'onere sui ceti medio-bassi. Le ipotesi sul tavolo sono aliquota 'continua' alla tedesca, o una riduzione degli scaglioni da 5 a 4 o addirittura 3. Resta il nodo coperture. Un intervento di questo tipo dovrebbe autofinanziarsi con il gettito della lotta all'evasione o lo sfoltimento delle tax expenditures.

ASSEGNO UNICO - Il 2021 dovrebbe essere l'anno del varo dell'assegno universale per i figli. Introdotto con un ddl delega in esame al Parlamento che impegna il governo a emanare i relativi decreti attuativi, la misura punta a mettere ordine alla platea di agevolazioni/detrazioni/bonus per le famiglie attualmente in vigore.

PARTITE IVA - Sul fronte fiscale, come per altro suggerito in audizione dal direttore dell’agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini, si studia il possibile superamento del meccanismo di saldo-acconto per le partite Iva passando al sistema di pagamenti mensili per cassa.

FINO A 300 EURO SE PAGHI CON CARTA - Per incentivare i pagamenti elettronici e contrastare l’evasione recuperando risorse all’orario scatta dal primo dicembre il cashback al 10% sugli acquisti nei negozi con carta o bancomat. Tetto massimo di spesa 3mila euro, il che porta il rimborso fino a 300 euro. Dal primo gennaio scatta inoltre la lotteria degli scontrini introdotta dal dl fiscale dello scorso anno ma poi rimasta inapplicata per consentire agli esercenti di attrezzarsi con i dispositivi necessari.

RECOVERY E TASSE - I tagli fiscali non possono essere finanziati direttamente con le risorse del Recovery fund, che semmai potrebbe intervenire sul capitolo degli incentivi alle imprese per la transizione green e digitale. Tuttavia il recovery può indirettamente contribuire al taglio delle tasse nella misura in cui spingendo la crescita crea spazio di manovra per il governo.