Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.871,87
    +28,65 (+0,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Isaia (Confcommercio Salute): fermare il contagio nelle Rsa

Lfe
·1 minuto per la lettura

Napoli, 9 nov. (askanews) - "Stiamo vivendo un momento molto difficile, soprattutto per chi come noi è in contatto quotidiano con gli anziani all'interno delle Rsa, le residenze sanitarie assistenziali, e nell'assistenza domiciliare per i pazienti fragili e spesso discriminati. Abbiamo l'obbligo di difendere dal contagio del nuovo coronavirus le persone che accogliamo nelle nostre strutture, i medici e gli operatori sanitari che li assistono cercando di garantire anche le relazioni sociali". Lo ha detto Salvatore Isaia, presidente di 'Confcommercio Salute e Cura' della Campania, commentando l'aumento dei contagi all'interno delle strutture sanitarie per gli anziani. "L'invito accorato che rivolgiamo alle famiglie - ha aggiunto Isaia - è di osservare scrupolosamente le norme anti Covid e di riattivare in maniera stabile le videochiamate con i propri cari, aiutandoli a utilizzare questo strumento, che può contribuire a frenare l'aumento dei contagi, ma nel contempo, assicura un contatto costante rendendoli protagonisti della loro quotidianità". "Di concerto con le istituzioni regionali e territoriali abbiamo aumentando i livelli di sicurezza, grazie anche e soprattutto, allo spirito di sacrificio e di abnegazione di tutti i dipendenti e i collaboratori delle strutture sanitarie che sono veri e propri professionisti dell'assistenza e che pongono al primo posto la salvaguardia e la cura delle persone più fragili. Occorre ricordare - conclude il numero uno campano di Confcommercio Salute e Cura - che stiamo parlando di pazienti a cui non è possibile effettuare cure specialistiche di livello adeguato tra le mura domestiche e che senza le strutture socio sanitarie finirebbero 'parcheggiati' in una corsia d'ospedale".