Italia markets closed

Istat: aumenta la spesa familiare per l'acqua minerale

Mlp

Roma, 20 mar. (askanews) - Aumenta la spesa familiare per l'acqua minerale. Per la fornitura di acqua nell'abitazione ogni famiglia ha speso in media 14,65 euro al mese, valore pressoché invariato rispetto ai 14,69 euro del 2017, che rappresenta lo 0,6% della spesa media mensile familiare complessiva per il consumo di beni e servizi. Considerando come anno di riferimento il 2015, questa voce di spesa in valore assoluto è aumentata del 9,4%. E' quanto emerge da un report dell'Istat sull'acqua (anni 2018-2019).

Tuttavia se si considera la variazione dell'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC) relativa alla voce "Acqua per abitazione" che, tra il 2015 e il 2018, è del +14,4%, la spesa in termini reali risulta in calo del 5%. Nel 2018, i livelli di spesa mensile delle famiglie per la fornitura di acqua risultano superiori alla media nazionale nel Mezzogiorno (16,87 euro) e nel Centro (16,43 euro), mentre sono inferiori nelle regioni del Nord (12,41 euro). Il rapporto di spesa tra le diverse aree geografiche si mantiene comunque dal 2016 pressoché costante.

La spesa mensile sostenuta dalle famiglie per l'acquisto di acqua minerale nel 2018 è di 12,48 euro, in aumento del 4,5% rispetto all'anno precedente.

Nel 65% delle famiglie almeno un componente acquista più di un litro di acqua minerale al giorno. Il consumo più elevato si registra nelle Isole (67,7%) e quello più basso al Sud (62,8%). L'Umbria si conferma, anche per il 2019, alla guida della graduatoria regionale (74,4%), e il Trentino-Alto Adige al posto più basso (48,9%).