Italia markets open in 1 hour 54 minutes
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.667,25
    +100,21 (+0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,1851
    +0,0022 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    10.337,78
    +990,38 (+10,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    246,27
    +7,35 (+3,08%)
     
  • HANG SENG

    24.747,93
    +178,39 (+0,73%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Istat, in decisa crescita la spesa in ricerca e sviluppo delle pmi

Mlp
·1 minuto per la lettura

Roma, 21 set. (askanews) - In decisa crescita la spesa in Ricerca e Sviluppo delle piccole e medie imprese. Nel settore delle imprese il contributo alla spesa delle piccole e medie imprese è in forse crescita. In particolare, rispetto al 2017 la spesa per Ricerca e Sviluppo aumenta del 15,8% nelle piccole imprese (con meno di 50 addetti) e del 9,3% nelle medie (50-249 addetti). In termini di composizione percentuale, oltre la metà della spesa delle imprese continua a essere sostenuta dalle grandi imprese (con 500 addetti e oltre) ma si riduce il loro contributo rispetto all'anno precedente (-1,3%). E' quanto emerge dal report dell'Istat "Ricerca e sviluppo in Italia", per gli anni 2018-2020. Aumenta, invece, quello delle imprese più piccole che passa dal 16% al 17,3%. A livello dimensionale alcune differenze di rilievo emergono anche rispetto alle fonti di finanziamento. Sebbene l'autofinanziamento del settore sia la principale modalità scelta dalle imprese indipendentemente dalla classe dimensionale, al crescere della dimensione aumenta la componente dei finanziatori esteri che raggiunge il valore massimo nelle imprese più grandi (16,1% in quelle con 500 addetti e oltre).