Italia markets open in 1 hour 53 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.328,59
    -89,92 (-0,38%)
     
  • EUR/USD

    1,1758
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • BTC-EUR

    11.303,14
    +32,43 (+0,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    262,94
    -9,75 (-3,58%)
     
  • HANG SENG

    24.569,25
    -139,55 (-0,56%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Istat: effetto Covid su spesa imprese in ricerca e sviluppo... -2-

Mlp
·2 minuti per la lettura

Roma, 21 set. (askanews) - Nel 2018, la spesa del settore privato (imprese e non profit) continua a essere la principale componente della spesa complessiva (64,7%). Tuttavia, le dinamiche delle imprese e del non profit non sono le stesse. Rispetto all'anno precedente aumenta il peso delle imprese, con il 63,1% della spesa complessiva, (+0,7 punti percentuali rispetto all'anno precedente). Si stima una minore partecipazione delle Università, che concorrono al 22,8% alla spesa complessiva (-0,8 punti percentuali rispetto al 2017) mentre risulta stabile la quota del settore pubblico (12,5%) e del non profit (1,6%). Con riferimento alle fonti di finanziamento , le imprese contribuiscono per la maggior parte della spesa in R&S (13,7 miliardi, pari al 54,5% dei finanziamenti complessivi). Seguono il settore delle istituzioni pubbliche con il 32,8% (8,2 miliardi) e i finanziatori stranieri che partecipano al 10,5% della spesa (circa 2,7 miliardi). Rispetto al 2017, aumenta la spesa finanziata dalle imprese nazionali e dal settore pubblico (rispettivamente +0,8 e +0,5 punti percentuali), è invece in calo la componente estera (-1,2 punti percentuali). Resta pressoché stabile la quota dei finanziamenti sostenuti dal non profit e dalle Università. Indipendentemente dal settore esecutore, l'autofinanziamento si conferma la fonte principale della spesa per R&S. In particolare, le imprese nazionali finanziano il proprio settore per una quota pari all'83,2% del totale della spesa, quota in leggera crescita rispetto al 2017 (+0,5 punti percentuali). Riguardo alla spesa in R&S delle imprese, aumenta anche il contributo pubblico (dal 3,5% del 2017 al 4,9% del 2018) mentre si ridimensiona la componente estera, che si attesta all'11,7% (-1,9 punti percentuali rispetto al 2017). Anche nel settore pubblico nel 2018 l'autofinanziamento ha interessato una maggiore quota della spesa in R&S rispetto all'anno precedente, cioè l'86,9% contro l'85,8% del 2017.