Italia Markets closed

Istat: in Italia numero imprese a controllo estero +378 nel 2017

Sen

Roma, 22 nov. (askanews) - Aumenta nel 2017 il numero di imprese a controllo estero in Italia: +378, di cui quasi 300 nei servizi. Competenza e specializzazione della forza lavoro sono tra i primi fattori di attrazione e persistenza in Italia. Nel biennio 2019-2020, tra le controllate estere in Italia il 31,5% programma un incremento dei livelli di attività, il 61,3% un mantenimento della dimensione economica, il 7,1% un ridimensionamento. Lo rivela l'Istat nel report su Sruttura e competitività delle imprese multinazionali per il 2017. Nello stesso periodo, tra le multinazionali italiane dell'industria e dei servizi, il 45,6% e il 45,3% hanno realizzato o progettato investimenti di controllo all'estero.

Il fatturato delle multinazionali aumenta del 6,1% nel nostro paese e del 5,7% all'estero.

In particolare, in Italia sono attive 14.994 imprese a controllo estero, le quali occupano quasi 1,4 milioni di addetti (+4,0% rispetto al 2016), fatturano (al netto di attività finanziarie e assicurative) oltre 572 miliardi di euro (+6,1%), realizzano un valore aggiunto di quasi 119 miliardi di euro (+5,0%i) e quasi 17 miliardi di investimenti fissi lordi. Contribuiscono inoltre alla spesa in ricerca e sviluppo per oltre 3,3 miliardi.

Le multinazionali estere contribuiscono ai principali aggregati economici nazionali dell'industria e dei servizi con l'8% degli addetti (+0,1 punti percentuali rispetto al 2016), il 18,5% del fatturato (+0,2 punti) il 15,3% del valore aggiunto (+0,2 punti) e il 17,5% degli investimenti (+3,1 punti). Di particolare rilevanza è inoltre, l'apporto del capitale estero agli scambi di merci con l'estero, con quote del 28,0% per le esportazioni (+1 punti) e del 47,7% per le importazioni (+1,2 punti). Nel 2017 la crescita delle multinazionali estere in Italia si registra soprattutto nei servizi (+7,3 punti di fatturato e +6,3 punti di valore aggiunto), in particolare nei settori commercio (+8,7 punti di fatturato) e noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (+9,7 punti). L'espansione all'estero delle multinazionali italiane è trainata soprattutto dalla crescita delle attività economiche delle imprese già presenti nel 2016. Le controllate italiane all'estero sono 23.727 (+3,6%), occupano quasi 1,8 milioni di addetti (+4,4%) e fatturano oltre 538 miliardi (+5,7%).