Italia markets open in 2 hours 6 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.356,24
    -62,27 (-0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,1756
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    11.273,38
    +2,67 (+0,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    262,24
    -10,45 (-3,83%)
     
  • HANG SENG

    24.562,78
    -146,02 (-0,59%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Istat: nel 2019 reddito famiglie +1%, potere d'acquisto +0,5%

Mlp
·1 minuto per la lettura

Roma, 22 set. (askanews) - Nel 2019 il reddito lordo disponibile delle famiglie consumatrici ha mostrato una crescita dell'1% in termini nominali con un aumento dello 0,5% del potere d'acquisto (ovvero il reddito disponibile in termini reali). La spesa per consumi finali è cresciuta dell'1% in valore nominale. Di conseguenza la propensione al risparmio (definita dal rapporto tra il risparmio lordo delle famiglie e il loro reddito disponibile) è rimasta stabile all'8,1%. L'attività di investimento in abitazioni ha segnato un aumento del 3,2%. Lo ha reso noto l'Istat che ha diffuso i Conti economici nazionali. Nel 2019 la spesa per consumi finali delle famiglie residenti è aumentata, in volume, dello 0,4%. Nell'ambito dei consumi finali interni, sia la componente dei servizi sia quella dei beni sono cresciute, rispettivamente dell'1% e dello 0,2%; gli incrementi maggiori hanno riguardato la spesa per comunicazioni (+7,4%) e quella per servizi ricreativi e culturali (+2,2%); in flessione risultano le spese per vestiario e calzature (-2,4%), per servizi sanitari (-0,6%) e per bevande alcoliche, tabacchi e narcotici (-0,3%)