Italia markets close in 5 hours 7 minutes
  • FTSE MIB

    24.334,93
    -467,97 (-1,89%)
     
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,98 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,34 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • Petrolio

    64,43
    -0,49 (-0,75%)
     
  • BTC-EUR

    46.026,25
    -2.034,36 (-4,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.495,88
    -65,42 (-4,19%)
     
  • Oro

    1.838,90
    +1,30 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,2170
    +0,0035 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.937,68
    -96,57 (-2,39%)
     
  • EUR/GBP

    0,8602
    +0,0012 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0976
    +0,0042 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,4722
    +0,0038 (+0,26%)
     

Istat: outlook prossimi mesi favorevole per imprese industria, maggiore incertezza su fiducia famiglie -FLASH-

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

"Le aspettative per i prossimi mesi mantengono un orientamento favorevole per le imprese dell'industria mentre una maggiore incertezza caratterizza la fiducia delle famiglie". E' quanto si legge nella nota mensile dell'Istat di marzo, relativa all'andamento dell'economia. In particolare, "la fiducia delle imprese continua a evidenziare segnali positivi prevalentemente nell'industria. A marzo, il miglioramento della fiducia è stato ampio nel settore delle costruzioni e della manifattura, supportato dai giudizi positivi sugli ordini e le attese sul livello della produzione. Nel settore dei servizi, invece, è stato registrato un peggioramento della fiducia che ha riguardato prevalentemente le imprese del trasporto e magazzinaggio, dei servizi turistici e del commercio al dettaglio". "Le aspettative delle famiglie per i prossimi mesi - si legge ancora nella nota - appaiono caratterizzate da una forte incertezza. A marzo, il clima di fiducia delle famiglie ha mostrato un lieve peggioramento condizionato dai giudizi sul clima economico mentre le attese sulla disoccupazione sono rimaste stabili.