Italia markets close in 44 minutes
  • FTSE MIB

    23.903,67
    -232,89 (-0,96%)
     
  • Dow Jones

    31.439,02
    -441,22 (-1,38%)
     
  • Nasdaq

    11.145,71
    -389,56 (-3,38%)
     
  • Nikkei 225

    26.748,14
    -253,38 (-0,94%)
     
  • Petrolio

    110,39
    +0,10 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    26.961,78
    -1.420,02 (-5,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    644,55
    -11,28 (-1,72%)
     
  • Oro

    1.863,10
    +15,30 (+0,83%)
     
  • EUR/USD

    1,0737
    +0,0040 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    3.886,40
    -87,35 (-2,20%)
     
  • HANG SENG

    20.112,10
    -357,96 (-1,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.654,87
    -53,52 (-1,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8575
    +0,0083 (+0,98%)
     
  • EUR/CHF

    1,0297
    -0,0024 (-0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3787
    +0,0139 (+1,02%)
     

Istat, rapporto Bes: "Nel biennio 2020-21 persone meno preoccupate per clima"

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Gli effetti dei cambiamenti climatici e dell’aumento dell’effetto serra rappresentano uno dei problemi ambientali che preoccupano maggiormente le persone. Tuttavia, se fino al 2019 la percentuale di persone di 14 anni e più che ritengono che questo sia uno dei problemi ambientali principali era in costante crescita, nel biennio 2020-2021 si registra un’inversione di tendenza che riguarda tutto il territorio (dal 71% del 2019 al 66,5% del 2021). E' quanto emerge dalla nona edizione del Rapporto sul Benessere equo e sostenibile (Bes) dell'Istat.

Tale decremento e stato più significativo nel Nord-est, dal 73,6% al 68,2%, e nelle Isole, dove si riduce dal 72,8% al 64,1%. Nel 2021 il livello di interesse per queste tematiche torna a quello registrato nel 2018 (66,6%), evidenziando un aumento di attenzione in concomitanza con i movimenti di protesta a livello globale del 2019-2020. Inoltre, è ragionevole ipotizzare che le preoccupazioni per la pandemia e di conseguenza per la crisi economica siano state preponderanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli