Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    42.808,96
    -101,02 (-0,24%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Istat rivede al rialzo inflazione ottobre a +0,7% su mese, +3% su anno

·2 minuto per la lettura
Palazzo Chigi illuminato con i colori della bandiera italiana

ROMA (Reuters) - Istat ha rivisto al rialzo i dati sull'inflazione italiana di ottobre, salita dello 0,7% su mese e del 3,0% su anno secondo la lettura definitiva fornita stamani dall'istituto.

L'inflazione dunque accelera a perimetro annuo per il decimo mese consecutivo portandosi "da una variazione negativa registrata a dicembre 2020 a una crescita di un'ampiezza che non si registrava da settembre 2012 (quando fu pari a +3,2%)", sottolinea Istat.

Il dato preliminare era per un'inflazione a +0,6% congiunturale e +2,9% tendenziale, da -0,2% e +2,5% rispettivamente di settembre.

Secondo la mediana delle stime raccolte da Reuters in occasione della stima preliminare, gli analisti avevano previsto per il dato congiunturale un aumento dello 0,4% in ottobre​​ e del 2,6% tendenziale.

"I Beni energetici continuano a essere protagonisti, contribuendo per più di due punti percentuali all'inflazione e spiegando buona parte dell'accelerazione rispetto a settembre", spiega l'istituto.

L'inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sale a +1,1% da +1,0%, e quella al netto dei soli beni energetici si mantiene stabile a +1,1%.

L'inflazione acquisita per il 2021 è pari a +1,8% per l'indice generale e a +0,8% per la componente di fondo.

Accelerano i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona (da +0,9% a +1,0%) e quelli dei prodotti ad alta frequenza d'acquisto (da +2,6% a +3,1%).

Rivisti al rialzo anche i dati Ipca: a ottobre l'indice armonizzato registra aumenti dello 0,9% su mese e del 3,2% su anno rispetto a +0,8% e +3,1% della lettura preliminare, da +1,3% e +2,9% a settembre.

Reuters aveva previsto per il dato congiunturale Ipca, secondo la mediana delle stime raccolte in occasione della lettura preliminare, un aumento congiunturale di 0,8%​​​ e un +3,2% a perimetro annuo.

Di seguito i dati forniti per l'indice Nic:

OTT SET AGO

Var mensile 0,7r -0,2 0,4

Inflazione a/a 3,0r 2,5 2,0

Indice (base 2015=100) 105,6r 104,9 105,1

'r'= rivisto

Di seguito i dati forniti per l'indice Ipca:

OTT SET AGO

Var mensile 0,9r 1,3 0,2

Inflazione a/a 3,2r 2,9 2,5

Indice (base 2015=100) 106,6r 105,7 104,3

'r'= rivisto

(In redazione Antonella Cinelli, Valentina Consiglio)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli