Italia Markets closed

Istat, UNC: record novembre un fuoco di paglia

Cam

Roma, 30 gen. (askanews) - Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, a dicembre gli occupati calano rispetto a novembre.

"Dopo il record storico di novembre, quando gli occupati avevano raggiunto la vetta di 23 mln e 451 mila, ora si registra un calo di ben 75 mila unità, il peggior risultato da aprile 2019. Questo continuo sali e scendi, questi dati altalenanti, dimostrano che l'andamento dell'occupazione non dipende da un reale aumento della domanda di beni e servizi, ma dalle fluttuazioni legate al mercato e alle riforme del lavoro" afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori.

"Basti pensare che per rientrare nella voce occupati, è sufficiente che una persona in un'intera settimana abbia svolto anche solo un'ora di lavoro remunerata. Ovvio, quindi, che si registrino continuamente rialzi e ribassi occasionali, provvisori, temporanei. Insomma, il record di novembre si è rivelato un fuoco di paglia" conclude Dona.