Italia markets open in 8 hours 5 minutes
  • Dow Jones

    33.597,92
    +1,58 (+0,00%)
     
  • Nasdaq

    10.958,55
    -56,34 (-0,51%)
     
  • Nikkei 225

    27.686,40
    -199,47 (-0,72%)
     
  • EUR/USD

    1,0516
    +0,0047 (+0,45%)
     
  • BTC-EUR

    16.028,30
    -335,99 (-2,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    394,86
    -7,18 (-1,79%)
     
  • HANG SENG

    18.814,82
    -626,36 (-3,22%)
     
  • S&P 500

    3.933,92
    -7,34 (-0,19%)
     

Ita, governo studia cessione maggioranza a cordata Lufthansa-Fs - Corriere

Ita Airways presenta la nuova flotta di aerei all'aeroporto di Fiumicino

MILANO (Reuters) - Il governo studia la possibilità di cedere la maggioranza di Ita Airways a una cordata formata da Lufthansa e Ferrovie dello Stato.

Lo scrive il Corriere della Sera citando fonti governative, aggiungendo che l'idea troverebbe la disponibilità delle società, ma resta da capire come procedere.

Una prima ipotesi, precisa il quotidiano, è di vendere il 51% alla compagnia tedesca per 250 milioni di euro, il 29% a Fs e il resto lasciarlo al Mef. Questi equilibri saranno tuttavia decisi in un secondo momento nel caso le trattative dovessero portare a un primo accordo.

Il governo guarda con favore alla presenza di un'azienda italiana dentro Ita da affiancare a Lufthansa e avrebbe contattato anche altre società oltre a Fs, senza chiudere alla possibilità di un rientro di Msc dopo il passo indietro, prosegue il giornale. Circola anche il nome di un'altra alleata potenziale: Atlantia, che con AdR gestisce Roma Fiumicino e Ciampino.

Msc ha reso noto nei giorni scorsi di non essere più interessata alla privatizzazione della compagnia aerea, attualmente nelle mani del Tesoro. In agosto, l'offerta del gruppo crocieristico in consorzio con Lufthansa per accedere a colloqui esclusivi per rilevare la maggioranza di Ita era stata superata da quella del fondo di private equity statunitense Certares, sostenuto da Air France-KLM e Delta Air Lines. Il periodo di esclusiva è terminato il mese scorso e il processo di vendita è stato riaperto.

La partecipazione di Fs consentirebbe l'intermodalità treno-aereo sfruttando in particolare la rete dell'alta velocità, sottolinea il Corriere.

Nessun commento da Fs e Lufthansa. Non è stato al momento possibile avere un commento dal Tesoro.

(Sabina Suzzi, editing Stefano Bernabei)