Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.252,22
    +210,63 (+1,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.781,90
    -23,60 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1970
    +0,0057 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8984
    +0,0068 (+0,77%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5539
    +0,0038 (+0,24%)
     

Italia: attività manifatturiera migliora a ottobre al tasso più veloce da marzo 2018

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Forte ripresa del settore manifatturiero italiano a ottobre, grazie al miglioramento al tasso più elevato delle condizioni operative da inizio 2018 dovuto alla crescita più veloce della produzione e dei nuovi ordini totali. Le esportazioni hanno fornito l’ennesimo stimolo e sono cresciute al tasso maggiore da gennaio 2018. E' ciò che emerge dall'indice Pmi manifatturiero, stilato da IHS Markit, che ha raggiunto a ottobre i 53,8 punti, in salita dai 53,2 di settembre. "I dati di ottobre hanno mostrato una forte ripresa del settore manifatturiero italiano - ha commentato Lewis Cooper, Economist di IHS Markit - (...) Con i casi di Covid-19 in aumento e con l’introduzione di nuove restrizioni, la ripresa del settore però potrebbe bloccarsi se le fabbriche non saranno in grado di essere operative o se la domanda da parte dei clienti dovesse crollare considerevolmente come successo in primavera”. Si ricorda che il Pmi (Purchasing Managers Index) è un indice che nasce da un’indagine condotta sui direttori d’acquisto delle principali aziende del paese per testare le opinioni sull’andamento del comparto. Un valore del Pmi superiore ai 50 punti indica un’economia in espansione mentre un valore inferiore rappresenta una fase di contrazione.