Italia markets open in 3 hours 58 minutes
  • Dow Jones

    30.775,43
    -253,88 (-0,82%)
     
  • Nasdaq

    11.028,74
    -149,16 (-1,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.159,53
    -233,51 (-0,88%)
     
  • EUR/USD

    1,0469
    -0,0014 (-0,14%)
     
  • BTC-EUR

    19.396,77
    +75,28 (+0,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,78
    +3,31 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • S&P 500

    3.785,38
    -33,45 (-0,88%)
     

Italia, bilancia commercio estero marzo in deficit di 84 million euro - Istat

Palazzo Chigi a Roma, illuminata con il tricolore italiano

MILANO (Reuters) - L'Italia ha registrato un deficit commerciale con il resto del mondo di 84 milioni di euro a marzo, rispetto a un avanzo di 5,190 miliardi di euro nello stesso mese del 2021.

E' quanto fa sapere oggi Istat sottolineando che le vendite verso la Russia diminuiscono del 50,9% mentre, su base annua, Stati uniti, Germania, Francia e Svizzera forniscono i contributi maggiori all'incremento dell'export nazionale.

Analizzando il dato di marzo, Istat osserva che il deficit energetico (-8.065 milioni) "è molto più ampio rispetto a un anno prima (-2.794 milioni) ma l'avanzo nell'interscambio di prodotti non energetici, pari a 7.981 milioni, è elevato e sul livello di marzo 2021 (7.984 milioni)".

Le esportazioni sono aumentate del 22,9% su base annua, le importazioni del 38,8%.

"A marzo 2022 l'export si conferma in aumento su base mensile sostenuto dal commercio sia con i paesi Ue sia extra Ue. Nel primo trimestre dell'anno la dinamica congiunturale delle esportazioni accelera (+7,7%, da +3,1% dell'ultimo trimestre 2021)", segnala in una nota l'Istituto di statistica.

La crescita dell'export, su base annua, interessa tutti i settori e i principali paesi partner, a esclusione di Russia e paesi Asean, osserva Istat aggiungendo che gli acquisti di gas naturale e di petrolio contribuiscono per 11,4 punti percentuali al forte incremento tendenziale dell'import italiano.

Con i Paesi dell'Unione Europea, l'Italia ha segnato un avanzo commerciale di 420 milioni di euro nel mese osservato, contro un avanzo di 384 milioni di euro a marzo 2021.

Le esportazioni verso i Paesi Ue sono cresciute del 23,5% su base annua, mentre l'import ha realizzato un incremento di 23,7%.

(Sara Rossi, editing Francesca Piscioneri, Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli