Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.399,99
    +31,52 (+0,09%)
     
  • Nasdaq

    14.580,16
    +73,26 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    27.467,23
    -790,02 (-2,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1351
    +0,0021 (+0,18%)
     
  • BTC-EUR

    37.180,43
    +297,64 (+0,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.001,39
    +6,65 (+0,67%)
     
  • HANG SENG

    24.127,85
    +15,07 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.591,06
    +13,95 (+0,30%)
     

In Italia circolano 1.755 auto per distributore di carburante

·2 minuto per la lettura

In Italia sono in circolazione 1.755 autovetture per ogni impianto di distribuzione di carburante. Secondo l’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec sui dati più recenti disponibili (ottobre 2021), il numero di impianti di distribuzione di carburante attivi in Italia è pari a 22.654, di cui 22.149 stradali e 505 autostradali, mentre il parco circolante conta 39.755.536 autovetture. Nel confronto del dato 2021 con quelli a partire dal 2011 emerge che il rapporto è cresciuto fino al 2017 passando da 1.607 a 1.834 auto per distributore, mentre dal 2017 al 2018 c’è stata una diminuzione e negli anni seguenti una relativa stabilità intorno a quota 1.800. Il parco circolante è calato dal 2011 al 2013, per poi iniziare a risalire ed è arrivato a sfiorare quota 40 milioni di unità lo scorso ottobre.

Per quanto riguarda gli impianti i dati evidenziano invece una fase di razionalizzazione della rete e un conseguente calo del numero di distributori dal 2011 al 2016, anni in cui si è passati da 23.100 a meno di 21mila. A partire dal 2016 è iniziata una risalita e a ottobre 2021 il numero di distributori di carburante presenti in Italia è tornato all’incirca allo stesso livello del 2012. Il dettaglio a livello regionale evidenzia come il Trentino-Alto Adige sia la regione italiana con il maggior numero di auto circolanti rispetto al numero di impianti di rifornimento con 3.418 vetture ciascuno.

Seguono la Valle d’Aosta (2.547) e la Lombardia (2.140). È però opportuno precisare che i dati di Trentino-Alto Adige e Valle d’Aosta sono condizionati dal fatto che molte società di noleggio immatricolano le loro autovetture proprio in queste regioni per usufruire di un regime fiscale favorevole, andando in questo modo ad alterare il dato sul parco circolante reale a livello regionale. All’estremo opposto della graduatoria le regioni in cui sono in circolazione meno auto per distributore sono Abruzzo (1.451), Molise (1.353) e Marche (1.347).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli