Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.390,24
    -1.216,03 (-6,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8622
    +0,0015 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0003
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Italia, crescita manifattura rallenta a maggio, pesa debolezza domanda – Pmi

Palazzo Chigi a Roma, illuminata con il tricolore italiano

MILANO (Reuters) - Il settore manifatturiero italiano è cresciuto al ritmo più lento in oltre un anno e mezzo a maggio, mentre le aziende risentono dei problemi alle forniture e della debolezza della domanda.

L'indice Pmi per il comparto, a cura di S&P Global, si è portato a 51,9 dal 54,5 di aprile, pur restando sopra quota 50 – livello che separa la crescita dalla contrazione – per il 23esimo mese consecutivo.

Le attese di 15 analisti interpellati da Reuters convergevano su un dato a 53,5.

L'indice sui nuovi ordini è sceso a 47,4 da 52,5, portandosi per la prima volta da novembre 2020 sotto quota 50.

(versione italiana Valentina Consiglio, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli