Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.924,03
    +162,98 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    13.141,24
    +94,06 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    89,30
    -2,79 (-3,03%)
     
  • BTC-EUR

    23.689,77
    -381,86 (-1,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    571,99
    -18,77 (-3,18%)
     
  • Oro

    1.795,40
    -20,10 (-1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,0166
    -0,0092 (-0,89%)
     
  • S&P 500

    4.300,23
    +20,08 (+0,47%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.789,62
    +12,81 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8427
    -0,0029 (-0,35%)
     
  • EUR/CHF

    0,9618
    -0,0037 (-0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,3113
    +0,0011 (+0,09%)
     

Italia: deficit al 6,2% nel terzo trimestre 2021

·1 minuto per la lettura

Nel terzo trimestre 2021 l’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche (AP) in rapporto al Pil è stato pari al -6,2% dal -9,8% nello stesso trimestre del 2020. Lo rende noto oggi l'Istat nel report 'Conto trimestrale delle Amministrazioni pubbliche, reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società'. Il saldo primario delle AP (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato negativo, con un’incidenza sul Pil del -2,9% (-6,4% nel terzo trimestre del 2020). Il saldo corrente delle AP è stato anch’esso negativo, con un’incidenza sul Pil del -2,0% (-4,2% nel terzo trimestre del 2020).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli