Italia markets close in 6 hours 35 minutes
  • FTSE MIB

    27.029,40
    -108,58 (-0,40%)
     
  • Dow Jones

    35.719,43
    +492,40 (+1,40%)
     
  • Nasdaq

    15.686,92
    +461,76 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • Petrolio

    72,21
    +0,16 (+0,22%)
     
  • BTC-EUR

    44.512,46
    -1.199,90 (-2,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.304,37
    -16,91 (-1,28%)
     
  • Oro

    1.790,00
    +5,30 (+0,30%)
     
  • EUR/USD

    1,1288
    +0,0015 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    4.686,75
    +95,08 (+2,07%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.269,05
    -7,15 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8524
    +0,0016 (+0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0430
    +0,0012 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4249
    +0,0003 (+0,02%)
     

Italia: disoccupazione scesa al 9,2% a settembre, ma per i giovani salita al 29,8%

·2 minuto per la lettura

A settembre torna ad aumentare l’occupazione in Italia, dopo i cali osservati a luglio e ad agosto. Secondo i dati diffusi oggi dall'Istat sul mercato del lavoro, a settembre sono cresciuti gli occupati e sono diminuiti disoccupati e inattivi rispetto al mese prima. L’aumento dell’occupazione (+0,3%, pari a +59mila unità), osservato per gli uomini e soprattutto per le donne, coinvolge i dipendenti a tempo determinato, le persone tra i 25-34 anni e gli ultra 50enni. Il tasso di occupazione sale al 58,3% (+0,2 punti). La diminuzione del numero di persone in cerca di lavoro (-1,2%, pari a -28mila unità rispetto ad agosto) è più marcata per gli uomini e coinvolge solo chi ha più di 24 anni. Il tasso di disoccupazione cala al 9,2% (-0,1 punti), nonostante l’aumento tra i giovani al 29,8% (+1,8 punti). La diminuzione del numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni, osservata a settembre rispetto al mese di agosto (-0,3%, pari a -46mila unità), coinvolge solamente le donne, i 25-34enni e i maggiori di 50 anni. Il tasso di inattività scende al 35,7% (-0,1 punti). A seguito della ripresa dell’occupazione, registrata anche tra febbraio e giugno 2021, il numero di occupati è superiore a quello di settembre 2020 dell’1,2% (+273mila unità). Rispetto a settembre 2020, diminuisce sia il numero di persone in cerca di lavoro (-9,1%, pari a -230mila unità), sia quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-2,0%, pari a -280mila), che era aumentato in misura eccezionale all’inizio dell’emergenza sanitaria. Rispetto ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020) il numero di occupati è però inferiore di oltre 300 mila unità, il tasso di occupazione e quello di disoccupazione sono più bassi di 0,4 e 0,6 punti rispettivamente, mentre il tasso di inattività è superiore di 0,9 punti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli