Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.448,90
    +524,76 (+1,70%)
     
  • Nasdaq

    12.903,20
    +179,73 (+1,41%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,20
    +2,37 (+3,71%)
     
  • BTC-EUR

    41.355,26
    +571,04 (+1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    983,85
    +40,67 (+4,31%)
     
  • Oro

    1.696,80
    -3,90 (-0,23%)
     
  • EUR/USD

    1,1923
    -0,0056 (-0,47%)
     
  • S&P 500

    3.836,74
    +68,27 (+1,81%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1089
    -0,0032 (-0,29%)
     
  • EUR/CAD

    1,5086
    -0,0076 (-0,50%)
     

Italia e Francia: "Fallito il progetto Chantiers de l’Atlantique-Fincantieri"

Giacomo Galanti
·Giornalista, HuffPost Italia
·2 minuto per la lettura
(Photo: LOIC VENANCE via Getty Images)
(Photo: LOIC VENANCE via Getty Images)

L’accordo di acquisto di azioni su Chantiers de l’Atlantique, firmato dallo Stato francese, da Fincantieri e Naval Group il 2 febbraio 2018, si concluderà il 31 gennaio 2021, dopo 5 proroghe. Le parti hanno convenuto di non estendere nuovamente l’accordo, considerando che le incertezze senza precedenti sul mercato turistico non consentono di procedere alla prevista operazione tra Chantiers de l’Atlantique e Fincantieri. Lo comunicano in un comunicato congiunto il governo italiano e quello francese.

“Sostenuta da entrambi i Paesi, questa operazione è stata avviata più di tre anni fa ma la sua conclusione è stata soggetta all’approvazione della Commissione europea che il 30 ottobre 2019 aveva aperto un esame approfondito del progetto e aveva espresso preoccupazioni sull’impatto di questa operazione sulla competitività”, si legge nella nota diramata da Italia e Francia. “Nel contesto dell’epidemia di Covid 19 e delle sue relative conseguenze sulla ripresa del mercato della cantieristica, la Commissione europea non ha raggiunto una posizione finale sulla transazione”, si legge ancora nella nota.

La Francia e l’Italia “sono ora obbligate a trarre le necessarie conclusioni per consentire ad entrambe le Società di concentrarsi sulla loro strategia di uscita dalla crisi e su nuovi progetti. Lo Stato francese rimane il principale azionista di Chantiers de l’Atlantique e supporta l’azienda attraverso questa crisi”, continuano gli esecutivi.

Francia e Italia “restano pienamente impegnate ad approfondire la loro cooperazione nel campo navale e della cantieristica, in linea con le conclusioni del 34° vertice franco-italiano del 2017. Il lancio, il 18 maggio 2020, a Chantiers de l’Atlantique, della costruzione della prima delle quattro Unità navali ausiliarie per il programma FLOTLOG per la Marina francese, la cui parte a...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.