Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    47.376,52
    -3.127,90 (-6,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0372
    -0,0025 (-0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Italia e Lussemburgo rafforzano cooperazione spaziale

·2 minuto per la lettura

L'Italia ed il Lussemburgo rafforzano la cooperazione spaziale. Il Ceo dell'Agenzia Spaziale del Lussemburgo Lsa, Marc Serres, e il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana Asi, Giorgio Saccoccia, hanno firmato oggi, nel corso di un incontro bilaterale allo Iac di Dubai, un Memorandum of Understanding (MoU) che servirà a catalizzare e approfondire in modo significativo la cooperazione tra il Granducato del Lussemburgo e l'Italia nel campo dello spazio.

L'Asi spiega che il Memorandum ha lo scopo di stabilire un quadro di cooperazione, condivisione di competenze e scambio di informazioni tra le due agenzie. Il documento, inoltre, mira a rafforzare la collaborazione attraverso progetti di interesse comune come nei settori dell'esplorazione spaziale civile e dell'utilizzo sostenibile delle risorse spaziali, della scienza, della tecnologia e delle applicazioni. Il protocollo d'intesa faciliterà ulteriormente la ricerca, l'esplorazione, lo sviluppo e l'uso dello spazio, non solo da parte dei due paesi, ma anche da istituti accademici e di ricerca e società spaziali del settore privato.

La firma, continua l'Asi, rafforzerà il coordinamento strategico tra i due Paesi per promuovere i principi dell'attuale diritto internazionale (incluso il Trattato sullo spazio extraatmosferico del 1967) e per promuovere l'innovazione e gli investimenti nell'esplorazione e nell'utilizzo delle risorse spaziali sulla scena spaziale internazionale.

Per il ministro dell'Economia lussemburghese, Franz Fayot, "il Memorandum offre una piattaforma da cui sia il Lussemburgo che l'Italia portare avanti insieme su collaborazioni e progetti nello spazio e sull'utilizzo delle risorse spaziali. L'Italia e il Lussemburgo hanno già collaborato con successo a numerosi progetti spaziali. L'accordo tra le nostre due agenzie spaziali è un altro importante passo avanti nel rafforzamento della cooperazione internazionale".

Il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia, ha rilevato che "la firma odierna del MoU sottolinea la comune volontà delle nostre due agenzie spaziali e dei nostri Paesi di avanzare nella loro cooperazione bilaterale e unire le forze in molti settori dello spazio che sono considerati strategici per il futuro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli