Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.533,87
    -151,51 (-0,55%)
     
  • Nasdaq

    11.420,59
    +61,65 (+0,54%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,1829
    +0,0015 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    11.515,17
    +415,82 (+3,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    270,03
    +8,74 (+3,35%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • S&P 500

    3.397,32
    -3,65 (-0,11%)
     

Italia in fase di recupero ma la ripresa è condizionata da evoluzione pandemia

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Nei mesi estivi in Italia, alla fase di recupero della produzione industriale si sono affiancati segnali confortanti per gli ordinativi e le esportazioni. Anche il settore delle costruzioni e il mercato immobiliare hanno mostrato una certa dinamicità. Secondo quanto rileva l'Istat nella sua nota mensile sulla congiuntura, diffusa oggi, l’occupazione è tornata ad aumentare ad agosto per il secondo mese consecutivo mentre si sono ridotte marginalmente la disoccupazione e l’inattività, quest’ultima ancora su livelli più elevati di quelli di gennaio. A settembre, si è registrato un ulteriore miglioramento della fiducia dei consumatori e delle imprese che, nella manifattura, segnalano la presenza di ostacoli alle esportazioni e alla produzione, ancora condizionata, secondo i giudizi degli imprenditori, da insufficienza di domanda. A livello internazionale, l’attività economica ha evidenziato una decisa ripresa, diffusa in modo eterogeneo tra i paesi. "Il quadro globale continua però a essere dominato dalle difficoltà e incertezze derivanti dall’evoluzione della pandemia, il cui recente riacutizzarsi potrebbe condizionare in misura significativa lo scenario a breve termine", sottolinea l'Istat.