Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.465,26
    -267,52 (-1,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Italia, fatturato industria cresce ancora a marzo - Istat

Palazzo Chigi a Roma, illuminata con il tricolore italiano

ROMA (Reuters) - A marzo prosegue ancora la crescita congiunturale del fatturato dell'industria italiana, il cui livello tocca il valore massimo dall'inizio della serie storica (gennaio 2000) al netto dei fattori stagionali.

Secondo i dati odierni di Istat, al netto dei fattori stagionali l'indice aumenta del 2,4% su mese dopo il +2,9% (rivisto da +2,8%) di febbraio.

A livello tendenziale l'indice corretto per gli effetti di calendario sale del 21,4% dal precedente +20,8% (rivisto da +20,9%).

"In termini tendenziali, al netto degli effetti di calendario, si registra un incremento marcato del valore del fatturato, sia in termini complessivi sia per i principali raggruppamenti di industrie, con aumenti particolarmente accentuati per il comparto energetico", dice Istat, precisando che "la crescita risulta decisamente più contenuta considerando l'indicatore di volume".

Nel periodo gennaio-marzo, sottolinea l'istituto di statistica, l'indice complessivo è cresciuto del 4,7% rispetto al trimestre precedente (+4,3% sul mercato interno e +5,5% su quello estero).

Al netto della variazione dei prezzi, sottolinea l'istituto di statistica, l'indicatore di volume relativo al solo comparto manifatturiero "mostra una leggera flessione rispetto al mese precedente".

I giorni lavorativi sono stati 23 come a marzo 2021.

Di seguito i dati forniti dall'Istituto:

MAR FEB GEN

Variazione % su mese 2,4 +2,9r +2,3

Variazione % su anno 21,4 +20,8r +16,8r

r=rivisto

(Antonella Cinelli, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli