Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.258,61
    -36,15 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.021,81
    +124,47 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    29.025,46
    +474,56 (+1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1616
    +0,0015 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    52.753,94
    +1.184,19 (+2,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.430,53
    -21,11 (-1,45%)
     
  • HANG SENG

    25.409,75
    +78,75 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    4.486,46
    +15,09 (+0,34%)
     

Italia: fiducia consumatori torna a salire, massimi di sempre. Giù quella delle imprese su timori produzione

·1 minuto per la lettura

Sole e ombra per il clima di fiducia in Italia. Se da una parte la fiducia dei consumatori è tornata a salire a settembre, toccando un record storico, dall'altra quella delle imprese è scesa per il secondo mese consecutivo, con un settore manifatturiero preoccupato per la tendenza della produzione. Secondo i dati Istat diffusi oggi, l’indice del clima di fiducia dei consumatori è salito dopo il calo registrato lo scorso mese, passando da 116,2 a 119,6 punti, ovvero il valore più elevato dall’inizio della serie storica (gennaio 1998). Tutte le nove serie componenti l’indice sono in miglioramento, con esclusione delle attese sulla situazione economica generale e su quella personale. L’indice composito del clima di fiducia delle imprese è invece diminuito per il secondo mese consecutivo, da 114,0 a 113,8 punti, rimanendo comunque su livelli storicamente elevati. A determinare il calo contribuisce la lieve discesa registrata per il settore manifatturiero, con un contenuto peggioramento dei giudizi sugli ordini e sulla tendenza della produzione e, soprattutto, il commercio al dettaglio, dove tutte le componenti si deteriorano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli