Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.674,19
    -3.892,08 (-8,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Italia, fiducia imprese sale a ottobre, in peggioramento consumatori - Istat

·2 minuto per la lettura
La bandiera italiana accanto alla bandiera dell'UE davanti all'ufficio del presidente del Consiglio di Palazzo Chigi

ROMA (Reuters) - A ottobre la fiducia delle imprese italiane sale ai massimi da luglio trainata da manifattura - ben al di sopra delle attese - e costruzioni, mentre cala quella relativa ai consumatori pur restando su livelli elevati.

Secondo i dati diffusi da Istat questa mattina, nel mese in esame l'indice di fiducia relativo alla manifattura sale a 114,9 da 113,2 (rivisto da 113,0) di settembre, ben sopra il consensus Reuters a quota 112,2.

Il composito del clima di fiducia delle imprese - che oltre al manifatturiero comprende commercio, costruzioni e servizi - si porta a 115,0 da 113,7 (rivisto da 113,8) del mese precedente.

La fiducia dei consumatori si attesta a 118,4 da 119,6 di settembre, contro stime pari a 118,5.

Istat sottolinea che tra le nove serie che compongono l'indice di fiducia dei consumatori, "peggiorano tutti i giudizi sugli andamenti correnti mentre migliorano le aspettative sulla situazione economica generale, sulla disoccupazione e sulla situazione personale; anche le prospettive di risparmiare nei prossimi mesi sono in miglioramento".

Guardando invece alle imprese, sia nella manifattura che nelle costruzioni tutte le componenti dell'indice di fiducia sono in miglioramento.

Da segnalare, però, che nella manifattura per il quarto mese consecutivo cresce la quota di imprese "che lamenta l'insufficienza degli impianti e/o di materiali quali ostacoli alla produzione (l'incidenza sale da 14,5% a luglio 2021 a 17,8%)".

Per quanto riguarda invece i servizi di mercato, "i giudizi sugli ordini e quelli sull'andamento degli affari sono in crescita, mentre una diminuzione caratterizza le attese sugli ordini. Nel commercio al dettaglio si rileva un deterioramento dei giudizi e delle attese sulle vendite, in presenza di una diminuzione delle scorte di prodotti finiti. A livello di circuito distributivo, l'indice di fiducia è in peggioramento sia nella grande distribuzione (da 109,0 a 108,1) sia in quella tradizionale (da 102,2 a 100,8)".

Di seguito i dati sulla fiducia delle imprese manifatturiere:

OTT SET AGO

Indice 114,9 113,2r 113,3r

Ordini 9,2 6,5r 6,7r

Scorte -2,3 -1,1 -0,9r

Attese produzione 16,3 15,2r 15,7r

'r'=rivisto

(Antonella Cinelli, in redazione a Roma Valentina Consiglio)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli