Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.368,68
    +445,46 (+1,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,51 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Italia, Fmi peggiora stime deficit/Pil e debito/Pil 2021

·1 minuto per la lettura
Una statua della Fontana del Nettuno davanti a una bandiera italiana

MILANO (Reuters) - Il Fondo monetario internazionale peggiora le previsioni per quest'anno sull'Italia a livello sia di disavanzo sia di debito pubblico calcolati in percentuale rispetto al Pil.

Lo scrive nell'aggiornamento del rapporto 'Fiscal Monitor' diffuso oggi, da confrontare con il documento pubblicato a metà ottobre.

Soltanto l'altroieri, il Fondo ha del resto tagliato la stima sull'economia nazionale per l'anno in corso, migliorando invece quella sul 2020.

Anche nel caso delle proiezioni sui conti pubblici, quelle su deficit e debito dell'anno appena passato vengono riviste in senso migliorativo nel documento odierno.

Nel rapporto, dal titolo 'Government support is vital as countries race to vaccinate', il Fondo spiega che "occorre mettere a punto programmi di bilancio credibili nel medio termine e strategie di consolidamento calibrate, soprattutto nei Paesi con un debito elevato, sostenute da misure a supporto della crescita e inclusive".

Nel dettaglio il Fondo ritocca al 7,5% il deficit/Pil del 2021 rispetto al 6,2% preventivato in ottobre, aggiustando la stima anche sul rapporto debito/Pil a 159,7% da 158,3%.

Tendenza opposta invece per il 2020: l'Organismo con sede a Washington vede ora il deficit/Pil a 10,9% dal 13% ipotizzato in ottobre e il debito/Pil a 157,5% dal 161,8% della precedente stima.

A livello di zona euro, per la Spagna l'Fmi vede un deficit maggiore di quello italiano a 8,2% nel 2021 e a 11,7% l'anno scorso.

Per l'intera area euro invece le stime per il rapporto tra deficit e Pil quest'anno sono per 5,9% e a 8,4% per il 2020.