Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    51.166,28
    -872,39 (-1,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Italia Independent: nel 2020 perdita si riduce a 2,81 milioni

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 mar. (askanews) - Italia Independent chiude il 2020 con una perdita netta di 2,81 milioni, un risultato in miglioramento rispetto al -14,3 milioni segnato l'anno prima. Lo comunica la società fondata da Lapo Elkann dopo il consiglio di amministrazione sul bilancio annuale. Il fatturato è stato di 11,35 milioni, in aumento del 46,1%, e il gruppo è tornato all'utile operativo con un Ebitda di 0,78 milioni.

"Siamo particolarmente soddisfatti - afferma il Creative chairman Lapo Elkann - dei risultati ottenuti del 2020, che dimostrano il grande lavoro di squadra svolto in un contesto reso particolarmente sfidante dalla pandemia. Nell'anno in corso vogliamo continuare sulla direzione intrapresa per soddisfare ancora di più le attese del mercato e le esigenze dei clienti. I risultati raggiunti in tempi molto brevi e in uno scenario complesso ci danno ulteriore energia nel percorso di rilancio intrapreso e ottimismo per il raggiungimento dei target previsti dal piano".

"C'è ancora moltissimo da fare - aggiunge l'amministratore delegato Marco Cordeddu - ma abbiamo certamente lavorato bene e siamo oggi pronti alle nuove sfide che ci attendono in termini di sviluppo del nostro piano e confronto competitivo sui mercati globali. Mi piace anche sottolineare come sia stato raggiunto e superato il primo traguardo del piano 2020-2024 e la recente positiva conclusione dell'aumento di capitale dimostra come il mercato abbia già colto questi segnali forti, che rappresentano una vera inversione di tendenza per Italia Independent".

Glv