Italia Markets close in 3 hrs 46 mins

Italia: Pmi manifatturiero resta sotto quota 50 a gennaio, ma sale a 48,9

Daniela La Cava

A inizio anno, sebbene con segnali di stabilizzazione, il settore manifatturiero italiano rimane in territorio di contrazione (sotto doglia di 50). Stando ai dati elaborati da Ihs Markit, il dato ha tuttavia mostrato una ripresa a gennaio, attestandosi a 48,9 punti a gennaio dai 46,2 punti di dicembre.

In un quadro che resta incerto "gli ultimi dati hanno però mostrato motivi per essere ottimisti - suggerisce Andrew Harker, Associate Director di IHS Markit che elabora il report Markit Pmi Settore Manifatturiero in Italia -. Il tasso di contrazione della produzione è diminuito rispetto a quello più alto in quasi sette anni osservato a dicembre. Allo stesso tempo, le aziende hanno riportato alcuni segnali di miglioramento delle condizioni della domanda, mentre l’ottimismo ha raggiunto il livello più alto in 20 mesi". Harker aggiunge: "Le aziende sperano quindi che le difficoltà riscontrate durante l’apertura del 2020 lasceranno spazio a una ripresa entro la fine del primo trimestre".