Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.102,73
    +61,14 (+0,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    329,99
    -7,51 (-2,22%)
     
  • Oro

    1.781,90
    -23,60 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1963
    +0,0050 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8988
    +0,0072 (+0,80%)
     
  • EUR/CHF

    1,0818
    +0,0021 (+0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,5521
    +0,0019 (+0,12%)
     

Italia, principali indicatori a livelli pre-crisi ma prospettive incerte - Istat

·1 minuto per la lettura
Un uomo con in mano una bandiera italiana a Milano
Un uomo con in mano una bandiera italiana a Milano

ROMA (Reuters) - A seguito del deciso recupero segnato nel terzo trimestre, i principali indicatori congiunturali dell'economia italiana sono tornati vicini ai livelli precedenti alla crisi sanitaria, ma le prospettive per i prossimi mesi appaiono incerte.

Lo scrive Istat nella consueta nota mensile di ottobre, ricordando che gli indici di fiducia hanno fornito segnali discordanti, con quella dei consumatori in lieve calo e quella delle imprese in rialzo.

Le informazioni disponibili sul quarto trimestre, che sarà caratterizzato dalla reintroduzione di alcune misure di fermo amministrativo dell'attività produttiva e di riduzione della mobilità a livello nazionale e internazionale, evidenziano un quadro ancora parziale, aggiunge l'Istituto.

(Valentina Consiglio, in redazione a Roma Antonella Cinelli)