Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.097,22
    -146,90 (-0,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.811,40
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8576
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4193
    +0,0068 (+0,48%)
     

Italia, probabile che nuovo governo sia più protezionista - Dbrs

La bandiera italiana a Palazzo Chigi a Roma

MILANO (Reuters) - E' probabile che il nuovo governo italiano, affidato al centrodestra, si riveli meno riformista e più protezionista rispetto all'esecutivo guidato da Mario Draghi.

Lo scrive l'agenzia di rating Dbrs Morningstar, secondo cui questo potrebbe tradursi negativamente sugli investimenti degli esteri.

A dispetto dell'elevato livello di incertezza, il nuovo governo non dovrebbe comunque alterare in maniera significativa i fondamentali dell'economia italiana, scrive Dbrs.

Nelle relazioni con l'Unione europea, conclude l'agenzia di rating, sarà fondamentale la scelta dei ministri dell'Economia e degli Esteri.

(Alessia Pé, editing Gianluca Semeraro)